sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 dicembre 2018 
LunMarMerGioVenSabDom
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

LACRIME E CIOCCOLATO ALLA FARNESINA, L'ABBRACCIO DI ALMA E ALUA ALLA BONINO

La Repubblica - 28 dicembre 2013

di Adriano Sofri

La morale della storia l'ha tirata la signora Alma¬†Shalabayeva,¬†cos√¨: ¬ęSenza la stampa indipendente,¬†io e la mia bambina saremmo¬†due delle innumerevoli¬†vittime ignote e ignorate¬Ľ. √ą¬†durato sette mesi il rattoppo teso¬†a riportare le cose al punto in¬†cui erano state brutalmente¬†strappate. Erano avvenute insieme¬†una malefatta e una disgrazia.¬†
Alma mi aveva detto,¬†nella casa paterna di Almaty: ¬ęUna moviola¬†che ci riporti indietro a una¬†sera di Roma, senza che nemmeno¬†dobbiamo voltarci, √®¬†un sogno impossibile¬Ľ. Infatti,¬†la vita non √® come un film,¬†e non si pu√≤ ricorrere a un altro¬†ciak. Si pu√≤ sforzarsi di riparare,¬†ed √® quello che √® successo.¬†Lungo i sette mesi, in tanti¬†hanno chiesto perch√© Repubblica¬†dedicasse tanto¬†spazio e attenzione a questa¬†vicissitudine. Ieri √® stato pi√Ļ¬†chiaro. Bastava paragonare il¬†modo in cui madre e figlia¬†erano state trascinate a¬†Ciampino e caricate su un aereo¬†mercenario per una servile¬†rendition, al modo in cui¬†√® stata aspettata e ricevuta ieri¬†a Fiumicino. Bisognava ripulire¬†una macchia, e intanto¬†in questi mesi tanti di noi sono¬†diventati amici di Alma e¬†Alua, ne hanno sentito l'angoscia¬†e l'offesa, hanno condiviso¬†ieri il loro trepidante¬†sollievo. La signora Alma era¬†emozionata, ieri, e non smetteva di ringraziare il ministro¬†Bonino, che a sua volta le ripeteva¬†come l'Italia e il suo¬†governo avessero desiderato¬†rimediare a una loro colpa, e¬†la esortava a prendersi cura di¬†s√©.¬†
E` stato un incontro affettuoso,¬†commosso e discreto.¬†C'erano due collaboratori del¬†Gabinetto del ministro, c'era¬†la direttrice generale per gli¬†italiani all'estero, Cristina¬†Ravaglia, ambasciatrice leggendariamente¬†dedita alle¬†traversie dei nostri connazionali,¬†e che dall'inizio aveva¬†preso a cuore Alma e Alua come¬†se fossero anche loro italiane¬†finite chiss√† come all'estero.¬†In un giorno, diceva Alma,¬†un nodo che sembrava¬†inestricabile si √® sciolto, come¬†in una favola: il passaporto¬†chiesto e ricevuto, la partenza,¬†i suoi figli che si incontravano¬†di nuovo dopo tanto¬†tempo, e dopo aver temuto¬†molto peggio. Alua ha quasi¬†sette anni, e le bambine di¬†sette anni fanno molte domande.¬†Nonha smesso di domandare¬†perch√© non potesse¬†andare da sua sorella e suo¬†fratello, e perch√© loro non potessero venire da lei, e perch√©¬†suo padre fosse anche lui cos√¨¬†impegnato ... Naturalmente,¬†una bambina di sette anni¬†capisce molte pi√Ļ cose di¬†quante mostri di saperne, e¬†rifiuta di capirne molte altre.¬†Nell'incontro di ieri alla¬†Farnesina se l'√® cavata intaccando¬†l'orsacchiotto di cioccolata¬†che aveva ricevuto in¬†regalo dal ministro - sobrio¬†risarcimento forfettario - e¬†fingendo di rifiutare di dividerla coi fratelli. Mi sono dimenticato¬†di chiederle del¬†coniglietto bianco Sasha:¬†chiss√† se ha ottenuto un visto¬†Schengen anche lui. Del resto¬†si lascia sempre indietro¬†qualcosa, in un mondo in cui¬†ci si muove a ghiribizzo d'altri.¬†Alua ci aveva cantato, ad¬†Almaty, la canzone della casa¬†molto carina, senza soffitto¬†senza cucina. Londra, Roma,¬†Almaty, ora ne avr√† un'altra¬†di citt√† e di casa.¬†Alma ha spiegato di essere¬†venuta a Roma perch√© le premeva¬†soprattutto abbracciare¬†Emma Bonino e ringraziare¬†gli italiani che aveva sentito¬†vicini, ma di voler ripartire¬†subito per Ginevra, dove abitano figli e nipotini. Le √® costato¬†anche lasciare il Kazakhstan¬†in cui vivono i suoi¬†genitori. Suo padre ha 73 anni,¬†√® ammalato ma sta meglio¬†di quando lo incontrammo¬†ad Almaty. Non si staccava da¬†lei, e d'un tratto le domandava:¬†¬ęMa come mai sei qui?¬†Perch√© non sei con tutta la tua¬†famiglia?¬Ľ. Lei gli diceva:¬†¬ęPap√†, non vuoi che stia con¬†te?¬Ľ, e allora si accontentava.¬†Suo padre, mi dice ora, ha voluto¬†parlarle solennemente.¬†Le ha ripetuto che le vuole bene,¬†e perci√≤ le raccomandava¬†di andare, che la sua vita era¬†coi figli e i nipotini.¬†Ieri noi italiani abbiamo¬†riaccolto la signora Alma,¬†non "la moglie di". Come¬†"moglie di" - e come i suoi figli¬†- avr√† occasioni di parlare¬†attraverso o assieme ai suoi¬†avvocati. Ma ieri, e da quello¬†sciagurato giorno romano,¬†era di lei e di Alua che s√≠ trattava.¬†Un atto dovuto, certo.¬†Ma se ieri la signora Alma l'ha¬†definito come una specie di¬†favola di Natale, √® perch√© almeno¬†lei ha capito che la terra¬†√® traboccante di atti indebiti,¬†e rarissima di atti dovuti.





Comunicati su:
[ Asia ] [ Asia Centrale ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Kazakistan ] [ Unione Europea ]

Rassegna Stampa su:
[ Asia ] [ Asia Centrale ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Kazakistan ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Asia ] [ Asia Centrale ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Kazakistan ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info