sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 dicembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

SELEZIONE AGENZIE DI LUNEDI 17 OTTOBRE

RADICALI/BONINO: "CAPRO ESPIATORIO DI OPPOSIZIONE SENZA POLITICA"

Italpress - "L'accoglienza riservata a Pannella nella manifestazione di sabato è il frutto delle falsità e delle bugie date a milioni di persone, come ha fatto ancora ieri sera Fabio Fazio, senza avere la minima possibilità di dire nulla. Si tratta di uno spaccato rabbioso e furibondo guidato da giornali e politici frustrati perché ancora una volta la politica della trappola parlamentare, inventata questa volta da Casini, per l'ennesima volta è fallita. Ed è l'unica politica che hanno in comune, dal momento che su tutto il resto, dalla riforma elettorale, all'economia, alla giustizia, alla politica estera, i partiti dell'opposizione non sono d'accordo su nulla. A tenerli insieme è solo la caccia a Berlusconi dal momento che poi, come dice Enrico Letta, sono pronti a fare un governo Maroni, Alfano, Casini,Bersani". Lo ha detto a Radio Radicale la vicepresidente del Senato Emma Bonino. "Avendo perso per l'ennesima volta - ha detto Bonino - avevano bisogno di un capro espiatorio su cui riversare tutta la loro rabbia e impotenza e, invece di combattere questo governo già morto e nefasto con la contrapposizione di un progetto politico, siamo alle imboscate. Ma quando si ragiona per calcoli e non per convinzioni, sarebbe almeno il caso di farli bene questi calcoli".

"Io avevo detto a Rita Bernardini che personalmente non avrei partecipato alla prima chiama - ha spiegato ancora la vicepresidente del Senato - perché ritengo che questo governo senza maggioranza politica deve trovarsi da sé quella numerica, e poi perché era evidente che, in particolare se avessero fallito ancora una volta, avrebbero dovuto scaricare sul capro espiatorio radicale tutta la valanga della loro frustrazione e della loro prepotenza arrogante, e che noi saremmo stati messi in condizioni di non poter neanche reagire e di essere vittime solo di palate di disinformazione. Siccome l'obiettivo delle opposizioni è far fuori i radicali, io non penso che sia segno di mediocrità decidere che magari in qualche trappola non si cade, quindi avrei fatto un altro tipo di valutazione".

 

 

Radicali/ Bonino: Capro espiatorio di opposizione senza politica. Governo deve trovarsi da solo la maggioranza numerica

TMNews - Radicali capro espiatorio di un'opposizione senza politica. Lo dice Emma Bonino a  Radioradicale. "L'accoglienza riservata a Pannella nella manifestazione di sabato è il frutto delle falsità e delle bugie date a milioni di persone, come ha fatto ancora ieri sera Fabio Fazio, senza avere la minima possibilità di dire nulla. Si tratta di uno spaccato rabbioso e furibondo guidato da giornali e politici frustrati perchè ancora una volta la politica della trappola parlamentare, inventata questa volta da Casini, per l'ennesima volta è fallita. Ed è l'unica politica che hanno in comune, dal momento che su tutto il resto, dalla riforma elettorale, all'economia, alla giustizia, alla politica estera, i partiti dell'opposizione non sono d'accordo su nulla. A tenerli insieme è solo la caccia a Berlusconi dal momento che poi, come dice Enrico Letta, sono pronti a fare un governo Maroni, Alfano, Casini, Bersani", afferma.  "Avendo perso per l'ennesima volta - ha detto Bonino - avevano bisogno di un capro espiatorio su cui riversare tutta la loro rabbia e impotenza e, invece di combattere questo governo già morto e nefasto con la contrapposizione di un progetto politico, siamo alle imboscate. Ma quando si ragiona per calcoli e non per convinzioni, sarebbe almeno il caso di farli bene questi calcoli. Io avevo detto a Rita Bernardini che personalmente non avrei partecipato alla prima chiama - ha spiegato ancora Bonino -  perchè ritengo che questo governo senza maggioranza politica deve  trovarsi da sé quella numerica, e poi perchè era evidente che, in particolare se avessero fallito ancora una volta, avrebbero dovuto scaricare sul capro espiatorio radicale tutta la valanga  della loro frustrazione e della loro prepotenza arrogante, e che noi saremmo stati messi in condizioni di non poter neanche  reagire e di essere vittime solo di palate di disinformazione.  Siccome l'obiettivo delle opposizioni è far fuori i radicali, io  non penso che sia segno di mediocrità decidere che magari in qualche trappola non si cade, quindi avrei fatto un altro tipo di valutazione".

 

CRISI/BONINO: INESISTENTE UN PROGETTO DI OPPOSIZIONE

Agi - "Mi piacerebbe che qualcuno sapesse  costruire un progetto-Paese di alternativa, di opposizione, che  in Italia attualmente è inesistente". Lo ha dichiarato la vice  presidente del Senato, Emma Bonino, durante il suo intervento  al convegno 'EurActiv' in corso a Roma. "L'ho detto e ripetuto  al Senato - ha aggiunto Bonino - credo questa maggioranza non  sappia, non possa, non voglia affrontare questa crisi perché  non ha proprio consapevolezza della dimensione". La vice presidente del Senato si e' detta poi d'accordo con  l'editoriale di ieri dell'economista Mario Monti che analizzava  i rischi che l'Italia sta correndo: "Credo che sia una  preoccupazione che Monti ha fatto benissimo a esprimere, credo  che dobbiamo smetterla di essere cosi' ombelicali senza capire  l'urgenza delle riforme che aspettiamo da 20 anni".





Comunicati su:
[ Italia ] [ Unione Europea ]

Rassegna Stampa su:
[ Italia ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Italia ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info