sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Il Messaggero


"BARCHE E SCUOLE IN SRI LANKA GRAZIE AGLI ITALIANI"

Monorchio: «Raccolti 45 milioni con sms e sottoscrizioni, sono in banca e frutteranno più del 2%» di Lucia Pozzi ROMA — «Gli italiani possono dormire sonni tranquilli: i soldi versati a favore dei Paesi devastati dallo tsunami sono depositati presso un'importante banca italiana e fruttano un buon tasso d'interesse, che, con il passare del tempo, aggiungerà ulteriori capitali al fondo iniziale di 45 milioni di euro». E' Andrea Monorchio, l'ex ragioniere generale dello Stato, a tracciare un primo bilancio a un mese da quel drammatico 26 dicembre che ha messo in ginocchio il Sud-Est asiatico. Si limita a parlare dei finanziamenti privati, quelli arrivati via sms o altre sottoscrizioni da parte dei cittadini (cui si aggiungono i 70 milioni di euro stanziati dal governo), sui quali è stato chiamato a vigilare insieme a Giuliano Amato, Giulio Andreotti, Emma Bonino e Giorgio Napolitano. Cinque garanti della trasparenza e della corretta gestione di quei soldi che gli italiani hanno dato con il cuore per tamponare una crisi umanitaria di proporzioni catastrofiche. «Soldi che», chiarisce Monorchio "noi temiamo sotto controllo per verificare che siano spesi e gestiti bene". Si sono già presentati dei problemi? "Nessun problema. Anzi, in meno di un mese, sono già state fatte cose importanti. La decisione di optare per il sistema bancario piuttosto che per la tesoreria non è da poco". Il criterio seguito? "Quello del miglior trattamento. La Banca offriva un interesse più alto, quindi si è deciso di depositare lì i 45 milioni di euro raccolti". Che interesse corrisponde la Banca? "Più del 2 per cento". E' Unicredit ad aver vinto la sfida? "Sì". Quante volte si è riunito il Comitato di garanzia? "Tre, più alcuni incontri ristretti". Che cosa avete deciso? "lnanzitutto, in stretta collaborazione con il Dipartimento della protezione civile, abbiamo cercato di fare il punto sullo stato dei fatti per mettere a fuoco i problemi concreti e le priorità. Tenendo sempre ben presente che noi non abbiamo un ruolo di decisione nel merito, ma di mero controllo sui finanziamenti privati. Poi, e questo è avvenuto nell'ultino incontro, siamo passati alla fase più operativa dando indicazioni precise alla Protezione Civile sui punti da rispettare per evitare sovrapposizioni di programmi e interventi e aiuto e di ricostruzione in quelle zone". Dove andranno a finire i soldi versati? "Nella realizzazione di progetti importanti per lo Sri Lanka, che è stato letteralmente devastato dallo tsunami. Per far ripartire l'economia locale, è in programma l'acquisto di barche e di strumenti per la lavorazione del pesce. Sono inoltre previsti 2 ospedali, 16 scuole, diversi potabilizzatori d'acqua, depositi per materiale sanitario e farmaceutico. Ma non solo: ci sarà anche un aiuto finalizzato all'avvio della gestione delle nuove strutture, il cosiddetto start up inglese". Il fondo finanzierà anche gli oneri connessi, come le missioni e altro? "No. Il Dipartimento per la Protezione Civile ha stabilito che i soldi dati dai cittadini italiani andranno a esclusivo beneficio di quei poveretti, saranno interamente spesi, cioè, per la realizzazione delle opere programmate". Quando si inizierà? "Non appena il governo locale avrà approvato i vari progetti. Un sì all'intervento italiano c'è già stato, ora si tratta di avere il via libera sulle singole fasi di attuazione concreta". Quanto tempo ci vorrà? "E' difficile immaginare una data. Ma credo, e spero, che sia molto presto".





Altri articoli su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Asia ] [ Sri Lanka ]

Comunicati su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Asia ] [ Sri Lanka ]

Interventi su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Asia ] [ Sri Lanka ]


- WebSite Info