sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Il Messaggero


TSUNAMI, SI SBLOCCANO I FONDI

Allarme dallo Sri Lanka: via i pescatori per far posto agli alberghi di Roberto Romagnoli ROMA - Sono trascorsi due mesi da quando si chiuse la gara di solidarietà degli italiani per i paesi del sud-est asiatico colpiti dallo tsunami. Si chiuse con donazioni per 45 milioni 787 mila 756 euro. Soltanto ora si cominciano a sbloccare i fondi che, gestiti dalla Protezione civile - che ha messo a disposizione ulteriori 5 milioni di euro - sono stati assegnati per lo sviluppo di 48 progetti, tutti nello Sri Lanka, poiché India e Indonesia hanno declinato l'aiuto. Ieri progetti e cifre sono stati presentati dal Comitato dei garanti (Emma Bonino, Giulio Andreotti, Andrea Monorchio: assenti Giorgio Napolitano e Giulio Amato) nella sede della Protezione civile rappresentata dal capo. Guido Bertolaso e da Agostino Miozzo, responsabile delle operazioni nella zona devastata. Ma prima di parlare di cifre e interventi c'è da rilanciare l'allarme che proviene dallo Sri Lanka in merito al pericolo che la ricostruzione finisca con trasformarsi in un grande affare per i soliti pochi a scapito dei piccoli pescatori. A lanciarlo sono stati alcuni operatori di organizzazioni non governative (Ong) e il "pericolo speculazione" è stato confermato ieri durante la riunione del Comitato dei garanti. Cosa succede nelle zone costiere investite dallo tsunami il 26 dicembre? I governi locali devono decidere dove si potranno ricostruire le abitazioni dei pescatori. Non si discute su come dovranno essere ricostruite ma su quanto farle retrocedere dalla costa. Che cosi resterebbe libera per nuovi insediamenti turistici che non rientrano nel progetto di allontanamento. In un primo tempo si era parlato addirittura di una ricostruzione a 500 metri di distanza dal mare. Ieri Miozzo ha detto che la distanza potrebbe calare fino a 100 metri. E' evidente che Protezione civile e Ong non sono nello Sri Lanka per fare gli sceriffi ma tentare di fare pressione affinché la ricostruzione non si riveli un grave danno per la comunità dei pescatori e per le fasce più deboli è obbligatorio: in nome dei soldi donati dagli italiani. Dei 48 progetti, 37 sono stati affidati a Ong e altre organizzazioni (Istituto superiore di Sanità, Dipartimento dei Vigili del fuoco, Fao e Consorzio Etimos/Banca etica) e lì, per un valore pari a quasi la metà delle donazioni, realizzati direttamente dalla Protezione civile. Sedici progetti sono già stati sottoscritti, 11 lo saranno entro il 18 marzo e l'ultimo entro la fine del mese. Scuole, ospedali, case, strutture e infrastrutture per la pesca, strutture igienico-sanitarie, strutture idriche, avvio di attività lavorative e assistenza alle popolazioni. Il lavoro non manca e secondo Emma Bonino, portavoce del Comitato dei garanti "gli interventi dovrebbero essere realizzati e conclusi in 12-14 mesi". "Voglio rassicurare gli italiani - ha detto ancora la Bonino - che i loro soldi saranno spesi bene". Tempi lunghi per l'assegnazione dei fondi? Emma Bonino dice di no: "Due mesi per tutto questo lavoro è un dato molto positivo". Meno positiva la posizione di Sergio Marelli, presidente dell'Associazione delle Ong italiane che ieri è tornato a battere sul tasto del rischio di "nazionalizzazione della solidarietà". Marelii vede nell'assegnazione detta gestione dei soldi alla Protezione civile una "marginalizzazione" del ruolo delle Ong. Per evitare questo rischio, pur constatando "con soddisfazione la tempestività e l'efficacia dell'azione della Protezione civile" Marelli ha chiesto un incontro al Comitato dei garanti per rilanciare "il ruolo e il contributo delle Ong".





Altri articoli su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Asia ] [ Sri Lanka ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ ]

Comunicati su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Asia ] [ Sri Lanka ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ ]

Interventi su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Asia ] [ Sri Lanka ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ ]


- WebSite Info