sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Adnkronos


MAREMOTO: BONINO, 24 CONVENZIONI ONG-PROTEZIONE CIVILE. "GIA' EROGATO IL 40% DEI FONDI"

''E' stato un incontro lungo, in cui si sono toccati argomenti complessi come il rapporto pubblico-privato, un incontro utile per chiarire il lavoro effettuato dalle diverse parti''. Emma Bonino, presidente del comitato dei garanti per i fondi dello tsunami, ha cosi' sintetizzato l'incontro che, questo pomeriggio, ha visto partecipare il presidente delle Ong italiane Sergio Marelli, il capo del dipartimento della Protezione civile, Guido Bertolaso e la commissione dei garanti rappresentata, oltre che dalla Bonino, da Giulio Andreotti e da Giorgio Napolitano. ''Sono state istituite 24 convenzioni con le Ong -ha precisato la Bonino- di cui 15 gia' attive e con il 40% dei fondi gia' erogato. Sono stati impegnati tutti i finanziamenti a disposizione ed in tempi accelerati''. Al termine dell'incontro si e' espresso anche il senatore Giulio Andreotti: ''le ong hanno anche altre richieste che non possono fronteggiare per assenza di finanziamenti, attraverso altre iniziative si potrebbe contribuire a risolvere queste ulteriori emergenze. Le ong possono intervenire con successo -ha proseguito Andreotti- in quelle zone dell'Asia ancora scoperte, in cui si ha difficolta' ad essere presenti per motivi di carattere politico''. Marelli ha poi sottolineato che le ong hanno ''chiesto questo incontro e ci e' stato immediatamente concesso, a testimonianza della trasparenza che contraddistingue il rapporto tra Protezione civile e Ong. E' importante ricordare che a giovare di tali sinergie sono direttamente le vittime dello tsunami. Dalla riunione di oggi -ha concluso Marelli- e' emerso che in passato la concertazione non sempre ha funzionato: in futuro andremo nella direzione di una maggiore codecisione che valorizzi la nostra lunga esperienza nelle aree colpite dal maremoto''.





Altri articoli su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Asia ] [ Sri Lanka ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ ]

Comunicati su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Asia ] [ Sri Lanka ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ ]

Interventi su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Asia ] [ Sri Lanka ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ ]


- WebSite Info