sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 maggio 2022 
LunMarMerGioVenSabDom
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Il Corriere della Sera


"MINOTAURO" ARTIGIANO DI QUALITA'

di Aldo Grasso Nel campo della documentaristica televisiva, Michele Bongiorno e Ruggero Gabbai rappresentano ormai una garanzia, un marchio di alto artigianato, un contrassegno di curiosità. Con la seconda serie di "Minotauro" (Retequattro, lunedì, ore 23.45), si sono proposti di ricostruire le biografie di tre persone "che nel loro campo sono riuscite a fare la differenza": Emma Bonino, Ettore Mo ed Enzo Maiorca. Certo, i protagonisti sono decisivi (le loro storie, le loro imprese, i loro vincoli) ma conta anche molto il modo in cui questi personaggi vengono ritratti, la cura dedicata alla scrittura, l'attenzione alla fotografia e al montaggio, tutte cose che ormai sembrano secondarie, specie se schiacciate dall'urgenza dell'attualità e del protagonismo. La puntata dell'altra sera era dedicata al "nostro" Ettore Mo, dalla grande e assottigliata stirpe degli inviati speciali. Speciale davvero Mo: basta scorrere il racconto dei suoi viaggi, delle sue paure, dei suoi incontri (da più di trent'anni le sue inchieste rendono vivide le pagine del Corriere) per trovarsi di fronte a un uomo schietto, autentico, di grande sensibilità. Mentre confida i suoi ricordi alle telecamere di "Minotauro" (regia di Andrea Bettinetti), Mo fa trasparire il suo metodo di lavoro: lontano da ogni ideologia, diffidente nei confronti delle versioni ufficiali, prudente verso le analisi a tavolino, il reporter ha il cuore dell'antico viaggiatore. A lui interessa incontrare le persone, guardarle negli occhi, farle parlare: mettere sempre l'umanità al centro di ogni sua storia. Speciale e semplice, ecco il retto e il verso di Ettore Mo: un giornalista di grande rigore, essenziale e misurato nelle parole, mosso dalla furia stupenda di raccontare uomini.





Altri articoli su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Egitto ] [ ]

Comunicati su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Egitto ] [ ]

Interventi su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Egitto ] [ ]


- WebSite Info