sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Il Corriere della Sera


"TSUNAMI, IMPROVVISATORI NELLA PROTEZIONE CIVILE"

La giornata della celebrazione della generosità italiana: 42 milioni di euro raccolti da "Corriere", Tg5, Tg1 e dagli operatori telefonici. Emma Bonino: risposta toccante e tragedia planetaria. di Costantino Muscau COLOMBO (Sri Lanka) — Sunil, 45 anni, è un pescatore della costa occidentale che con il maremoto del 26 dicembre ha perso tutto: moglie, figli, barca. E la parola. E' divenuto muto dall'onore. "Ha ripreso a parlare pochi giorni fa, quando gli abbiamo regalato la barca nuova", racconta Luca Piola, del Gruppo umana solidarietà. Lakmal, 40 anni, è un pescatore della costa orientale. Lo tsunami gli portò via tutto. "Da allora aveva il terrore del mare - ricorda Alessandro Carmignani, di Intersos - solo ora siamo riusciti a liberarlo dall'incubo". "Domani inauguriamo il progetto per un villaggio di 150 case e partiamo con i lavori per una scuola di 700 ragazzi - annuncia Agostino Miozzo, responsabile in Sri Lanka della nostra Protezione civile - siamo stati i primi ad arrivare qui per tamponare l'emergenza, siamo i primi a partire con opere concrete per la ricostruzione". "Non si e mai vista in Italia - si felicita Emma Bonino - una risposta così toccante a una tragedia planetaria". Doveva essere, quella di ieri, una giornata non di festa (non si festeggia la ricorrenza di 31 mila morti, 8 mila dispersi, 700 mIla sfollati), ma della celebrazione della generosità italica. Una celebrazione legittima rovinata proprio dal rappresentante della nostra Repubblica: l'ambasciatore Salvatore Zotta, 67 anni, lucano di origine, imminente pensionato, che ha sparato a zero contro la Protezione civile "composta da orecchianti e improvvisatori in politica estera»". E ha avvertito il volontariato italiano: "Finite presto i progetti. Il futuro è incerto dopo che il governo si è messo d'accordo con ribelli tamil per dividersi i 3 miliardi di dollari di soccorsi internazionali. L'accordo è l'inizio dei problemi, cominceranno a litigare su ogni rupia". Erano giunti da Roma con un volo speciale della presidenza della Repubblica, Emma Bonino e Andrea Monorchio, presidente e membro del comitato garanti dei fondi per lo tsunami (42 milioni di euro) raccolti dal Corriere, Tgi e Tg5 e dagli operatori della telefonia mobile e fissa. Li accompagnavano Vincenzo Spaziente, numero due del Dipartimento della protezione civile, e Claudio Pacifico, direttore del ministero degli Esteri. Seguivano anche cinque comuni mortali (Alessandra Karrer, Mauro Travaglini, Dario Cucè, Marco Muretto, Dario Scancarello) estratti a sorte da Tim, Telecom, H3G, Vodafone, Wind, frai 23 milioni di cittadini che avevano versato almeno un euro con gli sms: erano stati invitati per controllare come i soldi donati fossero stati spesi in opere. Accompagnava il gruppo una nutrita schiera di giornalisti per verificare la trasparenza e la serietà dei 45 progetti in via di realizzazione da parte della stessa Protezione civile, della Cooperazione italiana e di numerose organizzazione umanitarie. Tutti si sono ritrovati con l'obiettivo di esaminare lo stato dei progetti, le difficoltà burocratiche (per le scuole ci sono voluti 37 permessi amministrativi). Ma anche per esprimere fierezza, perché l'Italia e stata il primo Paese al mondo a essere arrivato qui dopo lo tsunami ed è il primo a realizzare fatti concreti. Ed ecco che sul più bello l'ambasciatore, dopo aver esaltato, nel discorso ufficiale, la sinergia degli sforzi, senza competizione né gelosie, tra ministero degli Esteri e Protezione civile, dopo aver elogiato Maurizio Scelli della Croce Rossa e la primazia italica perfino nell'aver inviato gli aiuti ai tamil («20 tonnellate di materiale, con grande scandalo di tutti»), fuori sala comincia a parlare a ruota libera. Rispondendo a una domanda sulla scelta del governo Berlusconi di affidare alla Protezione civile la gestione dei milioni di euro usciti dal cuore e dalle tasche degli italiani, si scatena e si contraddice: "In politica estera non si puo essere orecchianti e improvvisatori, altrimenti si fa solo danno. L'Italia sul campo ha fatto e continuerà a fare una gran bella figura. Però non ci si può affidare all'improvvisazione. La politica estera è una cosa seria e devono portarla avanti i funzionari che sono stati formati per attuarla". Non specifica se si riferisca (e perché) a Guido Bertolaso, responsabile della Protezione civile: "Beh, un po' di compiti a casa devo pure darli a voi giornalisti scherza -. Bertolaso è stato un mio dipendente al ministero. Il perché di queste scelte domandatelo a Fini e a Berlusconi. Io non capisco, ma mi adeguo; sono un funzionario pubblico, il più anziano diplomatico italiano, che dopo 44 anni di carriera se ne va in pensione". Restano di stucco Vincenzo Spaziante e l'alto dirigente della Farnesina, Claudio Pacifico, che pacatamente replicano: "C'è totale sinergia e consonanza fra la Farnesina e la Protezione civile. Quest'ultima non fa politica estera, ma lavora secondo le linee decise dal governo. Qualsiasi voce polemica su questa vicenda è una stonatura inaccettabile che contraddice la verità". E l'ambasciatore? Lui, impeccabile e allampanato, fa spallucce: "Domani (oggi, ndr) saluto la presidentessa dello Sri Lanka e poi parto. A godermi, finalmente, la mia casa di Lampedusa".





Altri articoli su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Asia ] [ Sri Lanka ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ ]

Comunicati su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Asia ] [ Sri Lanka ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ ]

Interventi su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Asia ] [ Sri Lanka ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ ]


- WebSite Info