sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 maggio 2020 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Il Corriere della Sera


"LA DEMOCRAZIA IN AFGHANISTAN E' OSTAGGIO DEI NARCOTRAFFICANTI"

Il Corriere della Sera - 19 novembre 2005 Allarmante rapporto alla Ue della leader radicale dopo la missione elettorale a Kabul: ¬ęMet√† del denaro di questo Paese viene dalla droga¬Ľ. Bonino: ¬ę Oggi il vero pericolo √® l'oppio, non i talebani¬Ľ. di Marco Nese Il pericolo non sono tanto i talebani. In¬†Afghanistan la grande minaccia √® l'oppio.¬†¬ęSi rischia di passare dalla teocrazia¬†alla narcocrazia¬Ľ, teme la leader radicale¬†Emma Bonino. Ha trascorso a Kabul tre¬†mesi come inviata della Comunit√† europea¬†per controllare le elezioni. Ne ha ricavato¬†un rapporto allarmante di 67 pagine¬†che ha consegnato ieri a Bruxelles. Pi√Ļ dell'80 per cento dell'eroina consumata¬†nel mondo proviene dai papaveri¬†da oppio afghani. L'anno scorso in 28 delle¬†32 province in cui √® diviso il Paese, i coltivatori afghani hanno prodotto ben 4 mila¬†tonnellate di oppio. Una quantit√† enorme¬†che, dopo la trasformazione nei laboratori¬†clandestini, ha permesso ai trafficanti¬†di gettare sul mercato mondiale¬†qualcosa come 400 tonnellate di eroina. ¬ęC'√® il timore ‚ÄĒ osserva la Bonino che¬†la neonata democrazia possa essere¬†minata dagli stratosferici interessi dei¬†narcotrafficanti. Essi sono in grado di¬†porre sotto controllo le istituzioni statali¬Ľ. La loro potenza deriva dall'enorme¬†massa di danaro di cui possono disporre.¬†L'oppio afghano frutta la colossale cifra¬†di 2,7 miliardi di dollari all'anno. Una somma¬†pari al 50 per cento del prodotto interno¬†lordo del Paese. Secondo le stime degli¬†specialisti, di tutta questa montagna¬†di dollari una quota che si aggira attorno¬†all'8 per cento rimane in Afghanistan. Ai¬†coltivatori toccano le briciole, il grosso finisce¬†nelle tasche di trafficanti e dipendenti¬†pubblici corrotti. Un 25 per cento si¬†perde per strada, nel senso che serve a¬†pagare i trafficanti dei Paesi di transito.¬†Piu o meno il 30 per cento affluisce a Dubai,¬†dove viene riciclato e investito. Il resto,¬†circa il 40 per cento, arricchisce traff√¨canti¬†e spacciatori dei Paesi di consumo,¬†principalmente l'Europa. Data questa situazione, dice la Bonino,¬†¬ęc'√® chi crede che l'Afghanistan sia¬†gi√† un narcostato¬Ľ. O si avvii a diventarlo.¬†E‚Äô un rischio reale e le autorit√† di Kabul¬†cercano di scongiurarlo prendendo¬†di mira il crescente potere dei signori della¬†guerra, protetti da apparati di sicurezza¬†illegali. Ma la polizia √® debole e in alcune¬†zone infiltrata da gruppi armati e trafficanti¬†di droga. Il salario per i dipendenti¬†pubblici va da 30 a 70 dollari al mese.¬†Mentre gli squadroni di guardie private¬†sono meglio pagati e formano schieramenti¬†a volte pi√Ļ massicci della polizia regolare.¬†Esiste un piano per il disarmo dei gruppi¬†illegali ma non √® stato ancora possibile¬†metterlo in atto. Il territorio afghano √®¬†presidiato da circa 2.500 reparti armati,¬†di cui 1.600 considerati abbastanza ragionevoli,¬†gli altri molto pericolosi. Fra essi i¬†pi√Ļ bellicosi sono 200 squadroni il cui¬†comportamento viene definito ¬ęorribile¬Ľ.¬†Per avere una mappa completa di questi¬†piccoli eserciti privati, Kabul ha chiesto¬†la collaborazione dei capi locali. Ma il 30¬†per cento dei governatori delle province¬†non ha neanche risposto. Le autorit√† americane ammettono che¬†nonostante le profonde differenze fra i talebani¬†e l'Alleanza del Nord, si sono instaurate¬†fra le due organizzazioni forme¬†di collaborazione basate sul traffico di¬†droga. La Bonino ricorda il monito del comandante¬†supremo della Nato James Jones,¬†secondo cui ¬ęil problema numero¬†uno per il futuro dell'Afghanistan √® l'oppio¬Ľ. I 9 miliardi di dollari stanziati per¬†abbattere le coltivazioni di papaveri non¬†hanno dato risultati incoraggianti. Il 75¬†per cento dei coltivatori sono affittuari,¬†non producono in proprio e subiscono¬†minacce di morte se smettono. La comunit√†¬†internazionale e il governo, ritiene la¬†leader radicale, hanno ancora ¬ęuna limitata¬†opportunit√† di imporre stabilit√† e sicurezza¬†prima che il popolo afghano perda¬†fiducia in entrambi¬Ľ. La Bonino registra anche le novit√†,¬†non sempre positive, che si verificano in¬†campo sociale. C'√® chi abusa della democrazia¬†e sono spuntati ben 76 partiti politici,¬†molti dei quali rappresentano solo interessi¬†privati e creano caos. Il nuovo regime¬†ha poi provocato, come reazione,¬†un aumento dell'islamizzazione. I gruppi¬†fondamentalisti si sono collegati fra loro,¬†raccolgono finanziamenti da vari Paesi e¬†stanno reclutando nuovi giovani per le¬†madrassa, le scuole coraniche. Servono riforme urgenti che diano agli¬†afghani certezza dei propri diritti. Molti¬†di loro in passato sono stati spogliati con¬†la forza delle propriet√† e ancora non ottengono¬†giustizia. Due giorni prima delle¬†elezioni, un contadino di Ghazni ha contestato¬†un candidato dicendo: ¬ęSe non¬†mi restituisce le pecore con quale diritto¬†pu√≤ essere un candidato?¬Ľ.¬† Quanto alle donne, il quadro √® sempre¬†desolante. ¬ęSe una donna si lamenta con¬†la polizia per aver subito violenza, corre¬†il rischio di essere arrestata con l'accusa di blasfemia¬Ľ.¬†





Altri articoli su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Afghanistan ] [ Droghe ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ]

Comunicati su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Afghanistan ] [ Droghe ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ]

Interventi su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Afghanistan ] [ Droghe ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ]


- WebSite Info