sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Liberazione


EMMA BONINO: "BEN SPESI I SOLDI"

Liberazione - 23 dicembre 2005 Tsunami, a un anno dalla tragedia "I soldi degli italiani? Sono stati spesi bene". Lo assicura Emma Bonino, coordinatrice del Comitato dei garanti che ha seguito il programma di ricostruzione del dopo-tsunami in Sri Lanka. Al Dipartimento civile erano state affidate donazioni (fatte tramite sms) pari a 47 milioni 354mila euro, a cui sono stati aggiunti oltre 6 milioni di euro messi a disposizione dalla Protezione civile, per un totale complessivo di 53.410.415.89 euro. Le risorse hanno finanziato 42 progetti - mirati soprattutto alla ricostruzione di scuole e ospedali e al riavvio dell'economia nelle zone disastrate - che saranno ultimati entro giugno 2006. E' questo in sintesi il bilancio degli interventi realizzati grazie ai fondi raccolti dalle sottoscrizioni, stilato dal Dpc a un anno dal tragico maremoto che sconvolse diversi paesi del sud-est asiatico e presentato oggi alla stampa. A un anno dallo tsunami, è stato illustrato l'avanzamento dei diversi interventi realizzati nello Sri Lanka. "Gli italiani possono essere soddisfatti di come i loro soldi sono stati gestiti e mi auguro che acquistino o consolidino la fiducia per le prossime o le attuali emergenze, ha dichiarato l'onorevole Bonino, non nascondendo le "molte difficoltà" incontrate per realizzare i progetti, "soprattutto problemi legati alle procedure di assegnazione e alle rinate tensioni tra Tamil e governativi". "Senza pretendere che questa sia stata un'operazione da prendere a modello, è stata ed è un'operazione che può essere valutata e considerata per il futuro", ha aggiunto la coordinatrice del Comitato dei garanti. Secondo Guido Bertolaso, capo del Dipartimento di protezione civile, gli interventi attuati in Sri Lanka hanno visto "il sistema Italia muoversi all'unisono". Anche per gli altri garanti del Comitato bilancio è positivo: "Una struttura pubblica non sempre è inefficiente e, anzi, sa essere efficace e trasparente". E l'onorevole Giuliano Amato ha commentato: "Per capire lo sforzo fatto bisogna guardare concretamente i singoli progetti e vedere a quanti tipi di bisogni è stato necessario rispondere, in una situazione di difficoltà per procedure amministrative che in confronto rendono veloci le procedure italiane". Al momento sono stati conclusi 11 progetti (il 14% degli interventi affidati alla Protezione civile), mentre 28 hanno i cantieri aperti, per 4 sono in corso le gare d'appalto e altri 4 sono allo stato di progettazione.





Altri articoli su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Asia ] [ Sri Lanka ]

Comunicati su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Asia ] [ Sri Lanka ]

Interventi su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Asia ] [ Sri Lanka ]


- WebSite Info