sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Il Sole 24 Ore


PARTNERSHIP AL VIA IN SUDCOREA

Il Sole 24 Ore - 24 aprile 2007 di Stefano Carrer Il nome non è stato ancora deciso, e all'Ambasciata accettano volentieri suggerimenti: nell'autunno 2008 si terrà in Corea una grande manifestazione promozionale, tra cultura e business, sul modello della "Primavera Italiana" in corso in Giappone. È anche questo il segno che qualcosa si sta muovendo nei rapporti bilaterali tra Italia e Corea del Sud, finora caratterizzati da dimensioni ridotte, investimenti reciproci minimi e forte squilibrio a nostro svantaggio. Una cornice politica favorevole si è delineata settimana scorsa con la prima visita a Seul di un presidente del Consiglio italiano: Romano Prodi, accompagnato dal ministro del Commercio Emma Bonino, ha aperto il Business Fomm bilaterale che ha riunito un centinaio di operatori, nel corso del quale sono stati firmati vari accordi (tra Ice e l'Associazione coreana degli importatori, tra la Korean Small Business Corporation e la Promos di Milano e il Centro estero internazionalizzazione Piemonte). «E' a portata di mano l'obiettivo di un forte aumento del nostro interscambio, da quasi 6 miliardi di dollari nel 2006 a circa 10 miliardi già nel 2008», ha dichiarato il primo ministro Han Duck Soo. Una dinamica favorita dai trend globali: "Sino a qualche anno fa la Corea era un concorrente diretto, poi la crescita della Cina ha provocato una ristrutturazione che ha reso l'economia coreana più complementare alla nostra", osserva il direttore dell'ice a Seul, Giuseppe Pezzulo. "Penso che in futuro ci saranno sempre più casi di felice collaborazione tra tecnologia produttiva coreana e design tecnico italiano, come avvenuto per la Tuscany della Hyundai, la Matiz di Gm Daewoo o il telefonino Prada della Lg", osserva Lee Chan Han, presidente del Korea-Italy Business Council. La sfida è proprio quella delle collaborazioni congiunte. "Abbiamo già un modello di successo, quello della collaborazione tra St e Hynix: credo si possa estendere, in particolare nell'industria dei macchinari e nel settore delle energie rinnovabili", ritiene il presidente dell'Ipi (Istituto per la promozione industriale), Riccardo Gallo. St ha varato con Hynix una alleanza nelle memorie non volatili: sta anche partendo una jointventure manifatturiera in Cina. Anche la Telit ha puntato sulla Corea: "L'acquisto, l'anno scorso, della coreana Bellwave è stato fondamentale nella nostra strategia asiatica", sottolinea il numero uno Oozi Cats, che ha appena promosso un management buy-out assieme a Franco Bernabé. Il modello comincia ad affermarsi anche dal di là del ramo hitech: "Siamo entusiasti della partnership con Veneta Cucine - afferma Park Yoo Jae, presidente della Enex, primo gruppo coreano del settore - oggi abbiamo una partecipazione incrociata del 10 per cento. Intendo introdurre il marchio di Veneta Cucine su altri mercati asiatici, dal Giappone al Vietnam. E portare la nostra quota al 20 per cento". Al Forum economico c'era anche il Ceo di Autogrilì, Gianmario Tondato: è in corsa per spazi commerciali all'aeroporto di Incheon e lungo la rete stradale coreana. Prodi e il presidente Roh hanno sottolineato le opportunità offerte dall'Italia come porta dell'Europa nel settore della logistica e dei trasporti marittimi: una delegazione coreana era negli stessi giorni a Trieste. L'Italia appoggia anche l'idea di un accordo europeo di libero scambio con la Corea, ma non rinuncia a spingere da subito per soluzioni bilaterali alle questioni aperte, specie nel campo delle barriere non tariffarie nell'agroalimentare.





Altri articoli su:
[ Asia ] [ Cina ] [ Commercio Estero ] [ Corea del Sud ] [ Economia ] [ Estremo Oriente ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Made in Italy ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Asia ] [ Cina ] [ Commercio Estero ] [ Corea del Sud ] [ Economia ] [ Estremo Oriente ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Made in Italy ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Asia ] [ Cina ] [ Commercio Estero ] [ Corea del Sud ] [ Economia ] [ Estremo Oriente ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Made in Italy ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info