sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> La Repubblica


LAICI IN PIAZZA CONTRO IL FAMILY DAY

La Repubblica - 29 aprile 2007 Il 12 maggio manifestazione pro Dico: "C'è un'altra Italia" di Francesco Bei ROMA - Due piazze contro. Quando Emma Bonino per prima abbozzo l'idea dal palco del congresso dello Sdi a metà aprile, parlò della necessità di organizzare un "Rosa nel pugno-pride", una giornata di orgoglio laico a difesa dei Dico, per rispondere piazza su piazza all'offensiva del "Family day". Alla fine il nome scelto per la manifestazione del 12maggio è meno partitico, un semplice "Coraggio laico", e le adesioni sono via via cresciute Ferzan Ozpetek, Pasquale Squitieri, Luciana Litizzetto, Giorgio Albertazzi, Oliviero Toscani, Don Gallo, Marco Bellocchio, Margherita Hack, Gianfranco Pasquino, solo per fare alcuni nomi dei "testimonial" più famosi. La data e il luogo scelti sono tuttaltro che casuali: il 12 maggio del 1974 proprio a piazza Navona fu allestito infatti il palco della vittoria nel referendum voluto dalla Dc e dalla Cei per cancellare il divorzio. "Non vogliamo fare una gara con l'altra piazza", assicura Enrico Boselli presentando la manifestazione, "vogliamo semplicemente non lasciarli soli. Dimostrare che c'è un'altra Italia, credente ma anche laica, quella dei diritti civili. E il 12 maggio sara in piazza a chiedere che l'Italia non torni indietro. A piazza San Giovanni manifesterà la Controriforma, mentre a piazza Navona ci sarà la Riforma". Il segretario dello Sdi pizzica la Margherita, ricordando che al congresso di Roma sono stati approvati due ordini del giorno contraddittori", il primo pro Family day e il secondo per difendere i Dico: "Ci vuole una certa capacità di acrobazia, ma del resto su questi temi è tutto il Pd a camminare sul filo". Il tema della concomitanza con le due manifestazioni torna in tutti gli interventi della conferenza stampa. "Sicuramente non esiste alcuna motivazione perché gli eredi degli sconfitti del '74 abbiano deciso di convocare proprio il 12 maggio la loro manifestazione, se non - ipotizza Marco Pannella - per celebrare la rivincita". Il più "indignato" per il Family day è il regista Marco Bellocchio: "Cado dalle nuvole: come fanno delle persone democratiche a opporsi a delle ovvietà come i Dico? Questo mi indigna, perché questa tenacia nel voler difendere la reazione?". Porta la sua adesione anche Maria Fida Moro, "laica" e "seguace di Cristo", rivelando che nel '74 il padre Aldo le chiese di "fare il presidente di seggio, perché lo divertiva l'idea di vedere "dal di dentro" come andavano le cose. Capitai in una zona di Roma piena di istituti religiosi e lì il referendum passò con il 70%". lì fronte avversario ovviamente non sta a guardare. Savino Pezzotta, portavoce del Family day, attacca a testa bassa i promotori della contro manifestazione perché "vogliono solo dividere nel Paese". La "teo dem" Paola Binetti parla di una "manifestazione contro la famiglia", che muove da "anacronistici presupposti ideologici". E ribadisce che l'appuntamento a San Giovanni sarà "all'insegna dell'unità del Paese: per dire un sì forte e chiaro alla famiglia e un "no" sereno ai Dico". Il segretario della Cei, monsignor Betori, nega tuttavia che la Chiesa possa essere costretta in "un gioco politico" come fosse un partito e riafferma che solo, nella famiglia fondata sul matrimonio è possibile immaginare un futuro perno popolo".





Altri articoli su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Libertà di religione ] [ Unione Europea ] [ Vaticano ]

Comunicati su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Libertà di religione ] [ Unione Europea ] [ Vaticano ]

Interventi su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Libertà di religione ] [ Unione Europea ] [ Vaticano ]


- WebSite Info