sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Italia Oggi


MADE IN ITALY, SERVE UN NUOVO SPRINT

Italia Oggi - 11 maggio 2007 Le aziende chiedono al governo di utilizzare al meglio i 26 milioni stanziati nella legge finanziaria. Al via una reale strategia per l'internazionalizzazione delle pmi di Livia Pandolfi Utilizzare al meglio per le piccole imprese del made in Italy i 26 milioni di euro già stanziati in Finanziaria per l'internazionalizzazione. E assicurare alle merci extra Ue un percorso di tracciabilità che metta al riparo dalla concorrenza sleale i nostri prodotti. E' quanto chiesto dal presidente Cna Federmoda e componente della direzione nazionale della Cna, Luigi Rossi, al tavolo per l'internazionalizzazione del made in Italy convocato ieri a Roma dal ministro del commercio estero Emma Bonino e quello delle politiche agricole, alimentari e forestali Paolo De Castro. Presenti anche tutte le altre sigle della pmi. "Si tratta di individuare ambiti di azione e di intervento idonei a sostenere il comparto nei processi di internazionalizzazione", ha detto Rossi, facendo riferimento allo stanziamento di 26 milioni della Finanziaria. "Da un lato occorre dare visibilità alle piccole imprese italiane, dall'altro occorre potenziare gli strumenti istituzionali che operano a favore del sistema paese, come l'Ice che ha visto dimezzare le risorse per il Programma promozionale ordinario". Le imprese italiane, ha fatto notare la Cna ai ministri, stanno attraversando un periodo delicato che necessita di programmi mirati per rispondere alla concorrenza delle economie emergenti che tuttavia dimostrano grande interesse verso il made in Italy. "Senza dimenticare, però, i mercati tradizionali che ancor oggi svolgono un ruolo strategico dagli Stati Uniti, all'Europa e alla Russia", ha chiarito dal canto suo Filippo D'Andrea, responsabile dell'internazionalizzazione della Cna. Sul tappeto resta la questione della cosiddetta tracciabilità, ovvero la possibilità da parte del consumatore di individuare, attraverso una corretta etichettatura, il luogo di provenienza del prodotto. "Una delle questioni piu importanti da affrontare è la tracciabilita delle merci in ingresso in Europa", ha detto, infatti, Rossi alla Bonino e a Di Castro, "ricordando che le nostre merci in uscita verso paesi quali Cina, Stati Uniti, Giappone e Russia devono rispettare proprio questo tipo normative". La Cna ha poi auspicato misure concrete da parte del governo anche per rendere operativa la norma che destina 10 milioni di euro all'internazionalizzazione dell'artigianato. Intanto domani le imprese del comparto moda Cna si sono date appuntamento a Padova dove si intende rilanciare anche il disegno di legge sul Full ma Bonino de in Italy. Un complesso di norme, questo, che avrebbe dovuto passare già nella scorsa legislatura ma che si è fermato al fotofinish nonostante una convergenza bipartisan. L'incontro del Veneto è infatti sul "Made in Italy": valore economico e sociale del paese. Presenti rappresentanti del parlamento e del governo: Marco Stradiotto, sottosegretario allo sviluppo economico, Luigi D'Agrò (Udc) e Andrea Lulli (Ulivo)della X commissione attività produttive della camera. "Il made in Italy è un marchio collettivo a disposizione del sistema moda del nostro paese che non deve essere assolutamente svilito, conclude Franceschini. "Cna Federmoda chiederà dunque alla politica di dedicare maggiore attenzione a un settore, quello della moda italiana, che alla creazione della ricchezza nazionale contribuisce in misura pari al 18% del pil".





Altri articoli su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Medio Oriente ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Medio Oriente ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Medio Oriente ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info