sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 maggio 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Il Messaggero


ACCORDI IN ALGERIA PER FERROVIE E ANSALDO ENERGIA

Il Messaggero - 5 giugno 2007 di Guglielmo Quagliarotti ALGERI — L'Algeria volta pagina avviando una politica di liberalizzazione e dichiarandosi pronta «ad investire 150 miliardi di dollari - come ha ribadito ieri il presidente Bouteflika - tra il 2005 e il 2009 per dotare il Paese di moderne infrastrutture e servizi». Da qui l'importante "mission" del ministro del Commercio internazionale, Emma Bonino (organizzato da Confindustria, Ice e Abi), che alla guida di una delegazione di 300 imprese, è giunta ad Algeri per la fiera internazionale sulle piccole e medie imprese ma soprattutto per la sigla di due importanti accordi; quello dell'italfer con Anesrif (l'Agenzia nazionale algerina perla realizzazione degli investimenti ferroviari) e quello dell'Uir (Unione industriali di Roma) con l'Aridi (Agenzia nazionale investimenti) per un progetto biennale di cooperazione per gli investimenti italiani in Algeria. Ma a questi successi si devono aggiungere come ha ricordato Massimo D'Aiuto, l'amministratore delegato di Simest gli obiettivi messi a segno da Astaldi. Arisaldo Energia per la costruzione di due centrali elettriche o dalle imprese come Todini o Guzzi Unicem. Per quanto concerne le infrastrutture «nei prossimi cinque anni il nostro gruppo - ha sottolineato l'amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato. Mauro Moretti — fornirà assistenza all'Algeria nella progettazione di nuove linee, nella gestione delle gare d'appalto e nella direzione dei Iavori per il completamento del programma di investimenti infrastrutturali in Algeria del valore di 10 miliardi di dollari». «Questa missione - ha dichiarato Bonino dopo gli incontri con il ministro del Commercio. Djaaboube e quello degli Investimenti. Temmar - serve prima di tutto a dare una continuità alle azioni intraprese dal governo nell'ultimo anno, a partire dalla missione svolta dal presidente del Consiglio Prodi lo scorso novembre.





Altri articoli su:
[ Africa ] [ Algeria ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Made in Italy ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Africa ] [ Algeria ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Made in Italy ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Africa ] [ Algeria ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Made in Italy ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info