sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Il Sole 24 Ore


COMMERCIO EXTRA UE, DEFICIT IN CALO

Il Sole 24 Ore - 23 giuno 2007 MILANO - Bilancia commerciale meno rossa negli scambi coni Paesi extra-Ue. In maggio le esportazioni sono cresciute del 6,3% e le importazioni dello 0,4%. Il saldo commerciale risulta negativo per 1.106 milioni di euro (a maggio 2006 il deficit fu di 1.796 milioni), calato quasi di un terzo. Rispetto ad aprile 2007 al netto della stagionalit├á, le esportazioni sono aumentate del 2,6% e le importazioni dello 0,5%. Nei primi cinque mesi dell`anno - spiega l`Istat - si alleggerisce il peso della bolletta energetica e si conferma una dinamica tendenziale dell`export superiore a quella dell`import per il quarto mese consecutivo. Le esportazioni crescono soprattutto verso i paesi Opec (+33,1%) e Russia (+28,8%). Positivi anche i dati verso la Cina (+7,8%). In calo invece l`export verso il Giappone (-1o,9%), Mercosur (-6,1%) e Usa (-0,2%). Quanto alle importazioni, le cifre mostrano una certa stabilit├á con incrementi pi├╣ elevati per i Paesi del Mercosur (+16,1%) e la Cina che pur in rallentamento continua a correre (+12,8%). I cali pi├╣ significativi hanno riguardato gli acquisti dai Paesi Opec (-14,3%), Giappone (-10,4%) e Usa (-10,2%). Quanto ai settori gli aumenti pi├╣ rilevanti - rispetto a maggio 2006 - riguardano i prodotti petroliferi raffinati (+82,7%). In crescita anche i metalli e prodotti in metallo (+16,3%), le macchine e gli apparecchi (+11,4). Bene l`export del tessile-abbigliamento (+6,5%), del cuoio (+6,9%). In calo i mezzi di trasporto (-15%), l`export di carta e prodotti di carta, stampa ed editoria (-9,7%). Gli aumenti pi├╣ elevati delle importazioni hanno riguardato i prodotti petroliferi raffinati (+25,9%), metalli e prodotti in metallo (+23,8%), minerali non energetici (+18%). In calo energia elettrica (-24,1%), apparecchi elettrici (-18,8%), minerali energetici (-10,5%). Soddisfatta per i dati di maggio Emma Bonino: ┬ź ├ł un vero e proprio exploit di made in Italy nel mondo - ha detto il ministro del Commercio internazionale -. L`export cresce pi├╣ della media Ue┬╗ spiega in una nota sottolineando il forte aumento delle vendite nei paesi Opec. Ma resta aperto il problema dei mercati pi├╣ maturi fuori dall`area euro: ┬źcome quello giapponese, dove la flessione di maggio (-10,9%), conun euro forte e uno yen declinante, deve suonare come un campanello d`allarme┬╗. Come quello sollevato da Coldiretti sull`agroalimentare italiano, in controtendenza rispetto all`andamento generale: aumenta infatti il deficit commerciale (+18,3%) che fa segnare un saldo negativo (-1,205 miliardi di euro) soprattutto per la frenata dell`export e dell`aumento delle importazioni. ┬źLa nostra politica per l`internazionalizzazioneva nella giusta direzione - ha precisato il ministro Paolo De Castro - e da un`adeguata e completa lettura dei dati emergono segnali pi├╣ che incoraggianti┬╗.





Altri articoli su:
[ Americhe ] [ Asia ] [ Cina ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Estremo Oriente ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Made in Italy ] [ Russia ] [ Turchia ] [ Unione Europea ] [ USA ]

Comunicati su:
[ Americhe ] [ Asia ] [ Cina ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Estremo Oriente ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Made in Italy ] [ Russia ] [ Turchia ] [ Unione Europea ] [ USA ]

Interventi su:
[ Americhe ] [ Asia ] [ Cina ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Estremo Oriente ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Made in Italy ] [ Russia ] [ Turchia ] [ Unione Europea ] [ USA ]


- WebSite Info