sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Il Tempo


BONINO: "PUNTARE SULLE PMI PER L'EXPORT IN CINA"

"I rapporti tra Italia e Cina non sono mai stati così buoni». Lo ha dichiarato ieri il ministro del Commercio Internazionale Emma Bonino aprendo, presso l`Istituto per il Commercio Estero, il primo Forum italo-cinese dedicato alle Pmi, piccole e medie imprese dei due Paesi, primo risultato concreto della missione che a settembre ha portato in Cina il presidente del Consiglio Romano Prodi e il ministro Bonino. Settanta imprese cinesi e cinquanta italiane fino a oggi, tra Roma e Milano, saranno protagoniste di circa duecento incontri «Business to business», concentrandosi sui settori della logistica, ingegneria, infrastrutture e import/interport. «Le esportazioni italiane in Cina sono cresciute, nel 2006, del 25%, trend che si è confermato anche nei primi quattro mesi del 2007 - ha spiegato il ministro Bonino - L`Italia, nel 2006, ha esportato prodotti per un ammontare di 5,7 miliardi di euro, in costante crescita rispetto gli anni passati, ma il problema è che la Cina esporta molto di più, per un valore di circa 18 miliardi di euro. Questo crea un forte squilibrio commerciale, che riteniamo possa essere in parte recuperato puntando sull`attività delle Pini. Non dimentichiamo - ha aggiunto il ministro - che l`Italia conta circa 4 milioni di Pini, ovvero il 18% del totale dell`Unione Europea, dislocate su tutto il territorio e spesso raccolte in distretti. Grazie alle Pmi il benessere si è diffuso in tutto il Paese». Proprio a sostegno della forza rappresentata dalle Pmi, nel corso di questa prima giornata saranno firmati un totale di sette protocolli, tra cui il Memorandum d`Intesa tra Ice e CCBCC, China Center for Business Cooperation and Coordination, sulla cooperazione a favore della Pmi. Il memorandum, firmato ieri mattina, si propone di promuovere la cooperazione economica, tecnologica e commerciale tra le Pmi dei due Paesi; sviluppare lo scambio di informazioni sulle politiche di promozione; organizzare congiuntamente eventi per promuovere scambi e cooperazione; organizzare delegazioni, trattative economiche e commerciali, visite ad aziende, conferenze e seminari, partecipazione a fiere; agevolare in modo reciproco insediamenti produttivi. L`Ice, che in Cina conta su una rete di uffici distribuiti a Pechino, Shangai, Canton, Hong Kong, Nanchino e Chengdu (a cui si aggiungerà, tra poche settimane, il nuovo ufficio di Tianjin) sostiene questa importante iniziativa nella convinzione che il dialogo sia la chiave per la collaborazione.





Altri articoli su:
[ Asia ] [ Cina ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Estremo Oriente ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Made in Italy ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Asia ] [ Cina ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Estremo Oriente ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Made in Italy ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Asia ] [ Cina ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Estremo Oriente ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Made in Italy ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info