sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Corriere del Ticino


"SIAMO AL TURISMO SANITARIO, COME SEMPRE SOLO PER POCHI"

Corriere del Ticino - 8 agosto 2007 di Simone Della Ripa Emma Bonino, ministro per il Commercio internazionale e per le Politiche europee del Governo Prodi, ha accettato di rispondere alle nostre domande sulla questione della regolamentazione in materia di cellule staminali. Ministro Bonino, il Consiglio dei Ministri italiano ha fatto propria la direttiva europea in materia di donazione e la conservazione dei tessuti e delle cellule staminali del cordone ombelicale ma non è andato fino alla decisione chiara. Un’occasione persa per l’Italia? Rimedi e discussioni in vista dopo la pausa estiva? «Sì. È stata un’occasione persa e l’ho detto chiaramente sia in Consiglio deiMinistri sia pubblicamente. Mi auguro - visto che lo schema di decreto legislativo approvato dal Governo andrà all’esame del Parlamento - che il provvedimento possa essere rivisto, recependo lo spirito delle direttiva europea e adeguandoci a quanto già avviene nella maggioranza degli altri paesi dell’UE». Esiste davvero un «ostacolo» che affonda le proprie radici in motivazioni religiose frapposto alla legge che favorirebbe la nascita di banche private per la conservazione delle cellule? «In questa come in altre decisioni che riguardano aspetti etici, le radici cattoliche di chi governa o del legislatore si fanno certamente sentire. Non è da oggi che noi Radicali lo diciamo. Simili motivazioni sono emerse molto fortemente anche per il referendum sulla fecondazione assistita o, ancor più recentemente, per le unioni di fatto. Nel caso del cordoneombelicale, poi, si aggiunge anche la contraddizione di aver autorizzato centri privati ma solo quelli ‘senza fini di lucro’ (leggi gestiti dalla Chiesa), dando per scontato che chi opera ‘con fini di lucro’, ancorché convenzionato e controllato, non può che essere uno speculatore». Qualcuno parla di lobby della «pubblica sanità», condivide? «Il pieno recepimento di questa direttiva costituiva l’occasione per superare l’ingiustificato monopolio della sanità pubblica in questo settore, monopolio che si è dimostrato finora incapace di offrire un servizio efficiente e alla portata del cittadino. Attualmente in Italia le banche autorizzate alla raccolta ed alla conservazione di queste cellule sono cinque realmente funzionanti, di cui quattro al Nord e una in Sicilia. L’intero Centro-Sud del paese ne è quindi praticamente sfornito. Prenda la Sardegna per esempio, dove è diffusa la talassemia: neanche un centro. Non c’è dubbio che in questo caso è prevalsa la posizione del Ministero della Salute, ma a mio modo di vedere il servizio pubblico è un servizio ‘rivolto’ al pubblico, privato o statale che sia. Aggiungo che potenziare la rete pubblica non sarà cosa facile avendo già una spesa sanitaria alle stelle». Lo Stato italiano è consapevole che fino a quando non ci sarà una normativa seria, innumerevoli coppie, migreranno all’estero, in Ticino? «In Ticino oppure in uno dei 16 paesi dell’Unione europea che già ammettono le banche private nel loro ordinamento. Il cosiddetto ‘turismo sanitario’. Come nel passato per l’aborto e come ancora oggi per la fecondazione assistita. Saranno però solo le coppie facoltose a poterselo permettere. Una discriminazione che si ripete nel tempo».





Altri articoli su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Libertà di religione ] [ Unione Europea ] [ Vaticano ]

Comunicati su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Libertà di religione ] [ Unione Europea ] [ Vaticano ]

Interventi su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Libertà di religione ] [ Unione Europea ] [ Vaticano ]


- WebSite Info