sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> La Stampa


SEQUESTRATI 75MILA GIOCATTOLI

La Stampa - 18 agosto 2007 In un magazzino Mattel in provincia di Novara: troppo piombo nelle vernici di Giancarlo Quaglia Magistratura e Guardia di Finanza hanno colpito al cuore della Mattel. L√† dove anni fa furono partoriti ¬ęBarbie¬Ľ e ¬ęBig Jim¬Ľ, prima che la multinazionale dei giocattoli trasferisse la linea d√¨ produzione in Cina e in altri paesi. Il blitz √® scattato ieri mattina a Oleggio Castello, una trentina di chilometri da Novara e a ridosso del Lago Maggiore. Le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia tributaria di Novara, coordinati dal pm della Procura della Repubblica di Verbania, hanno messo gli occhi sull'unico magazzino esistente in Italia della societ√†: 75 mila i giocattoli messi sotto sequestro, incriminati perch√© verniciati con colori a base di piombo in misura superiore allo 0,6% consentito. L'operazione √® stata attivata in collaborazione con la Direzione generale per l'Amministrazione del mercato e la tutela dei consumatori, organismo del Ministero dello sviluppo economico. La vicenda non si conclude qui. Sono gi√† stati individuati altri prodotti analoghi in arrivo nel porto di Genova, contenuti in quattro container in arrivo della Cina all'interno di tre motonavi. Gli altri articoli ritenuti pericolosi, oggetto di ritiro e ancora nei magazzini dei clienti della Mattel in tutta Italia, saranno tutti concentrati all'interno del deposito di Oleggio Castello, compresi quelli provenienti dalla Cina. A mano a mano che i prodotti arriveranno qui saranno esaminati dall'autorit√† giudiziaria, che il metter√† a disposizione del ministero dello Sviluppo Economico per le prove di conformit√†. Una volta superate, sar√† apposto sul giocattolo la marcatura ¬ęCe¬Ľ, presupposto indispensaibile per l'immissione sul mercato dell'Unione europea. In caso contrario √® prevista la distruzione. L'ipotesi del blocco dei prodotti dalla Cina √® un'ipotesi concreta, anche Emma Bonino, ministro del Commercio estero e delle Politiche europee, sembra accreditarla: ¬ęSi tratta di un provvedimento che rientra nei poteri della Commissione, ed √® stato gi√† messa in campo pi√Ļ di una volta¬Ľ. Reazioni composite da parte della direzione Mattel: ¬ęLa nostra azienda - dice un portavoce - sta fornendo la massima collaborazione alla Guardia di Finanza e all'autorit√† giudiziaria nella gestione dei prodotti oggetto del ritiro. L'episodio di Oleggio Castello si inserisce nel controllo dei prodotti in atto a in tutto il mercato internazionale¬Ľ. Qualche preoccupazione tra i dipendenti dell'outlet della Mattel di Oleggio Castello, in via Vittorio Veneto, dove sino all'altro ieri si cercava di stemperare l'eco della bufera internazionale rassicurando i clienti. Nessuno degli addetti √® dipendente della Mattel, tutti fanno capo alla cooperativa che gestisce il deposito con vendita diretta al pubblico. Sino a marzo erano ancora una trentina quelli in forza alla multinazionale, tutti impiegati: in parte hanno accettato il trasferimento nella nuova sede di Milano, altri sono in mobilit√†.





Altri articoli su:
[ Asia ] [ Cina ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Estremo Oriente ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Politiche Europee ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Asia ] [ Cina ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Estremo Oriente ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Politiche Europee ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Asia ] [ Cina ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Estremo Oriente ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Politiche Europee ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info