sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 maggio 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> L'Espresso


E PECHINO SBARRA IL SAN DANIELE

L'Espresso - 7 asettembre 2007 La Cina impone dazi pesantissimi sul prosciutto. Gli Usa sui gioielli. II Giappone sulle scarpe. Ecco i dossier del ministro Bonino Gioielleria, agroalimentare, tessile e calzature, materie prime. Sono i titoli dei dossier più caldi sul tavolo dei ministro per il Commercio internazionale e le Politiche europee, Emma Bonino. I gioiellieri italiani soffrono soprattutto sul fronte degli Stati Uniti, che rappresenta il loro primo mercato straniero. La politica dei dazi, che per le merci italiane sono arrivati a quota 5,8, avvantaggia diversi concorrenti come per esempio la Giordania. Stesso problema con il Giappone, dove i dazi sui preziosi superano il 20 per cento. Gli industriali dell'agroalimentare lamentano gravi penalizzazioni soprattutto nell'area asiatica: in Cina, dove ci sono molti problemi con le carni suine, in Giappone (dazi tra il 25 e il 30 per cento per vini e formaggi) e in India, dove per il vino c'è una tassa superiore al cento per cento (ma sembra in vista un'apertura da parte delle autorità locali). Nel settore tessile la Commissione europea sta trattando con la Cina in vista della scadenza dì fine anno, quando le importazioni non saranno più contingentate. È allo studio un sistema di monitoraggio. Per quanto riguarda le calzature, l'attenzione del ministero è concentrata sul Giappone, dove i dazi (che colpiscono anche gli scarponi da sci) partono da una base del 24 per cento e salgono in proporzione ai volumi delle merci esportate. Il problema inverso si verifica per alcune materie prime: le autorità brasiliane, per esempio, hanno posto dei dazi all'esportazione della pelle grezza utilizzata dalla nostra industria calzaturiera. Una situazione analoga riguarda le forniture di metalli ferrosi e non dalla Russia e dall'Ucraina.





Altri articoli su:
[ Americhe ] [ Asia ] [ Cina ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Estremo Oriente ] [ Globalizzazione ] [ India ] [ Italia ] [ Made in Italy ] [ Russia ] [ Subcontinente indiano ] [ Unione Europea ] [ USA ]

Comunicati su:
[ Americhe ] [ Asia ] [ Cina ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Estremo Oriente ] [ Globalizzazione ] [ India ] [ Italia ] [ Made in Italy ] [ Russia ] [ Subcontinente indiano ] [ Unione Europea ] [ USA ]

Interventi su:
[ Americhe ] [ Asia ] [ Cina ] [ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Estremo Oriente ] [ Globalizzazione ] [ India ] [ Italia ] [ Made in Italy ] [ Russia ] [ Subcontinente indiano ] [ Unione Europea ] [ USA ]


- WebSite Info