sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 dicembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> La Repubblica


PENA DI MORTE, L'ITALIA CORRE A NEW YORK ALLA MARATONA ANCHE IL "NO" DI BALDINI

La Repubblica - 28 ottobre 2007 Nazioni Unite, via al forcing della Bonino pro-moratoria di Francesca Caferri Roma - E' la corsa più famosa dei mondo, quella che si snoda fra il ponte di Verrazzano e Central Park. A correrla, domenica prossima, saranno migliaia di atleti: ma a rendere speciale la maratona di New York quest'anno ci sarà un elemento in più. I partecipanti che lo vorranno potranno correre con una pettorina preparata da Nessuno Tocchi Caino, associazione che si batte contro la pena di morte, per sostenere la richiesta italiana di moratoria internazionale della pena di morte. Porta bandiera dell'iniziativa è l'olimpionico Stefano Baldini, che mercoledì presenterà l'iniziativa a New York insieme al ministro perle Politiche comunitarie e per il Commercio estero, Emma Bonino, da domani alle Nazioni Unite per dare una spinta alla proposta di moratoria presentata dall'Italia e dalla Unione europea. Ministro Bonino, perché questo viaggio? «Siamo giunti ad una fase delicata. Ci sono 55 paesi finora che hanno co-sponsorizzato la risoluzione, un numero che deve crescere nei prossimi giorni. All'Assemblea Generale dell'anno scorso il "Death Penalty Statement", una dichiarazione di principio non vincolante, ne raccolse 85 con altri 10 che firmarono successivamente. Oggi, dai dati in nostro possesso, sappiamo che circa un centinaio di paesi dovrebbero essere disposti a votare la risoluzione il che ci consentirebbe di raggiungere quella maggioranza di 97 voti favorevoli sui 192 Stati membri. Ma non è proprio il caso di sedersi sugli allori. Nonostante l'impegno del governo italiano e il sostegno del Parlamento europeo, non c'è stato quel colpo di reni che la campagna di mobilitazione aveva bisogno». Cosa intende? «Serviva più attenzione. Questa battaglia da noi forse è vista come qualcosa di scontato, perché la pena di morte in Europa non c'è più. Ma è una battaglia difficile e devo ricordare che all'Onu siamo già stati sconfitti una volta su questo tema. Serve più attenzione, più mobilitazione: per questo sono grata a Stefano Baldini e a tutti gli atleti che alla maratona indosseranno la pettorina per chiedere l'abolizione». A parte la mobilitazione "di strada", cosa manca a livello politico per arrivare a una vittoria? «Non dobbiamo prendere i segnali positivi per uno successo acquisito. Troppe volte un approccio burocratico nella conduzione dei negoziati ci ha scottati nel passato. Quindi occorre creare la tensione necessaria per avere tutti a bordo. Conoscendo le dinamiche del Palazzo di Vetro direi che ora è il momento di dare massima attenzione». Fra i paesi sostenitori della pena di morte, ce ne sono alcuni particolarmente potenti: Cina, Stati Uniti e Iran, solo per fare qualche nome. Vi aspettate qualche mossa da parte loro? «Non sottovaluto affatto la potenza di fuoco dei paesi mantenitori della pena di morte, forti in Consiglio di Sicurezza ma capaci anche in Assemblea Generale di generare un'opposizione dell'ultima ora. E' innegabile che in questi anni si è creata un'atmosfera più favorevole, ma questo venticello deve tradursi nei fatti al momento del voto» .





Altri articoli su:
[ Americhe ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ ONU ] [ Pena di morte ] [ Unione Europea ] [ USA ]

Comunicati su:
[ Americhe ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ ONU ] [ Pena di morte ] [ Unione Europea ] [ USA ]

Interventi su:
[ Americhe ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ ONU ] [ Pena di morte ] [ Unione Europea ] [ USA ]


- WebSite Info