sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 dicembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Il Riformista


IL PASTICCIO DELL'EUROPA

Il Riformista - 30 ottobre 2007 Le intenzioni sono delle migliori, ma l'Europa non ci sta certo facendo una bella figura. I lavori per la moratoria sulle esecuzioni capitali, un progetto presentato alle Nazioni Unite dall'Unione europea sulla base di un'iniziativa italiana, non stanno procedendo nel migliore dei modi. Ancora una volta, le divisioni tra le nazioni europee stanno bloccando un progetto comune. Non ne fa mistero il ministro per il Commercio internazionale e le Politiche europee Emma Bonino, che cos├Č ha commentato il ┬źgrave ritardo┬╗ nella presentazione del testo per la moratoria: ┬źCi sono resistenze quasi ideologiche┬╗, ha commentato, ┬źdi alcuni paesi membri dell'Unione europea┬╗. E ancora: ┬źSembra di tornare allo scenario del 1999, in cui la rigidit├á di alcuni paesi europei abolizionisti (e dunque un p├▓ ideologici rispetto alla moratoria) non d├á spazio alle argomentazioni a mio avviso pi├╣ chiarificatrici che vengono da grandi co-sponsor┬╗. In altre parole, dopo il superamento delle resistenze di chi, come la Polonia del fu governo Kaczynski, non era sufficientemente abolizionista, ora a bloccare il progetto ci sono i paesi ultraabolizionisti, che si oppongono a un testo che dia ┬źrilievo maggiore alla proposta di moratoria┬╗, anzich├ę all`abolizione tout court. Da qualsiasi parte provenga l'ostruzionismo, comunque, il risultato ├Ę lo stesso: l'approvazione di una moratoria all'Onu si sta allontanando. Dispiace davvero, e non solo perch├ę rinunciare alla moratoria sarebbe un'occasione perduta per fare del mondo un luogo pi├╣ civile. Ancora una volta, l'Unione europea ha dimostrato di essere troppo divisa per portare avanti un progetto comune. Viste le divisioni che si sono create su un terreno relativamente semplice come l'opposizione alla pena di morte, ├Ę lecito chiedersi che senso abbia continuare a parlare di un seggio europeo al Consiglio di sicurezza.





Altri articoli su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ ONU ] [ Pena di morte ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ ONU ] [ Pena di morte ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ ONU ] [ Pena di morte ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info