sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Liberazione


MINISTRA BONINO COME CONCILIARE LE LIEBRTA’ COMMERCIALI CON I DIRITTI DELLE PERSONE?

Liberazione - 27 novembre 2007 Egregio Ministro, vogliamo portare alla sua attenzione la storia di un pugno di lavoratori e sindacalisti indiani che hanno tentato di alzare la testa in difesa dei loro diritti e che sono finiti in tribunale per questo, insieme agli attivisti che li hanno difesi. Alla fine del 2005 alla Ffi di Bangalore, dove si producono jeans per numerosi marchi internazionali come GStar, Mexx,Tommy Hilfiger, Gap, Guess e gli italiani Armani e Rare, sono state riscontrate gravissime violazioni dei diritti umani fondamentali messe nero su bianco da un gruppo di ricercatori indipendenti sulla base delle testimonianze raccolte. Nel rapporto vengono evidenziate, tra le violazioni peggiori, percosse sistematiche a bastonate, calci e schiaffi per fare rispettare ritmi produttivi insostenibili, gli insulti e i pestaggi anche fuori dalla fabbrica, la probabile morte di un lavoratore. Sarebbe una storia di sofferenza e sopruso fra le tante, che milioni di lavoratori vivono ogni giorno sulla pelle per produrre gli abiti che indossiamo, magari nelle Zone Franche per l’esportazione ideate per servire il libero commercio, dove i diritti sono sospesi e .gli investimenti esteri possono affluire senza ostacoli. Sarebbe una storia fra le tante, se non fosse che il faticoso lavoro di informazione e denuncia indipendente della Clean Clothes Campaign (rete internazionale di 600 organizzazioni che da 15 anni si occupa di diritti delle donne lavoratrici nel settore tessile) ha sollevato le ire della Ffi, che ha denunciato tutti ottenendo dal Tribunale Civile di Bangalore un provvedimento che censura le organizzazioni locali e un mandato di arresto internazionale per gli attivisti europei della campagna "abiti puliti", rei di avere pubblicato e diffuso il rapporto sulle violazioni. Ma c’è di più. Il Ministro del Commercio indiano Kamal Nath ha impugnato il caso nei confronti del governo olandese e del Commissario Mandelson, definendo la campagna una barriera non tariffaria al commercio. Le barriere, ovviamente, vanno rimosse per favorire il libero scambio ed evitare intoppi d’immagine che la più grande democrazia del mondo non si può permettere. Sappiamo quanto sia fervida la sua fede nel libero commercio ma conosciamo anche il suo impegno appassionato per la difesa dei diritti umani fondamentali. Qui la posta In gioco è alta; c'è una competizione pericolosa tra la libertà di produrre e commerciare a qualunque costo e la libertà di espressione e di difendere i diritti umani fondamentali, come stabilito dalla Dichiarazione sul Difensori dei Diritti Umani del 1998. Anche la Campagna Abiti Puliti, sezione italiana della campagna internazionale, ha svolto il suo lavoro di informazione e denuncia; potremmo essere raggiunti da un mandato di arresto anche noi, e trovarci sul banco degli imputati per avere fatto luce sulla triste condizione di molti uomini e donne che confezionano i nostri jeans. Egregio Ministro, di fronte a tutto questo, che posizione assume? Quali provvedimenti intende adottare affinché vengano conciliate le libertà economiche con i diritti fondamentali delle persone? >Campagna Abiti Puliti





Altri articoli su:
[ Asia ] [ Commercio Estero ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ India ] [ Italia ] [ Subcontinente indiano ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Asia ] [ Commercio Estero ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ India ] [ Italia ] [ Subcontinente indiano ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Asia ] [ Commercio Estero ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ India ] [ Italia ] [ Subcontinente indiano ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info