sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 aprile 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Panorama Economy


CENTO MILIONI PER CHI INVESTE

Panorama Economy - 6 dicembre 2007 Firmato il memorandum per il polo della concia, arrivano linee di credito per acquistare macchinari. Ministro Bonino, le imprese italiane in Egitto si mettono in mostra, ma si può fare ancora di più. Quali attività sono previste per intensificare gli scambi? Molteplici, oltre a quelle promozionali svolte dall’ufficio Ice del Cairo in diversi settori economici. E per incrementare la presenza in Egitto delle Pmi, guardo con soddisfazione alla firma, tra la Banca Opi-Biis, la Bank of Alexandria e il National Committee for Robbiki Project, di un memorandum relativo al distretto conciario in via di realizzazione, primo esempio di creazione ex novo di un distretto industriale in Egitto. Importanti sono poi anche le missioni di sistema come quella prevista per l’aprile 2008. La nostra tecnologia è molto apprezzata. Si può «spingerla» anche con strumenti finanziari? Le differenti tipologie di macchinari costituiscono già le voci più consistenti dell’export verso l’Egitto, con significativi incrementi negli ultimi anni. In totale le voci relative al comparto della meccanica rappresentano circa il 40% delle nostre esportazioni. A sostegno dell`export italiano, la Bank of Alexandria e Sace (Società di assicurazione per il commercio estero) hanno firmato un accordo per il perfezionamento delle procedure necessarie all’attivazione di una linea di credito (Joint Credit Facility) del valore di 50 milioni di euro, finalizzata all’acquisto di macchinari italiani da parte di imprese egiziane, che sarà erogata dalla Bank of Alexandria e garantita da Sace e Intesa Sanpaolo. L’acquisizione di Intesa Sanpaolo della Bank of Alexandria faciliterà la presenza Italiana? Sicuramente, le iniziative concrete non mancano: oltre alla Joint Credit Facility, si devono ricordare i fondi Euromed, per un valore complessivo di 50 milioni di euro, già a disposizione di imprese italiane che intendano investire in Egitto.





Altri articoli su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info