sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 aprile 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> La Repubblica


ALLARME UE SULLA CORSA DEI SALARI "NO AD AUMENTI INSOSTENIBILI"

La Repubblica - 8 dicembre 2007 Italia promossa su welfare, liberalizzazioni e class-action. Il Pil a +1,9% di Alberto D'Argenio Bruxelles - Si avvicina la fine dell'anno ed ├Ę tempo di bilanci: quello dell'Unione europea dedicato alla politica economica italiana sottolinea i ┬źpassi avanti┬╗ compiuti per vincere le sfide cruciali del Paese. Spiccano i giudizi positivi riservati al Protocollo sul welfare, alla class action e alle liberalizzazioni, anche se servono misure ┬źpi├╣ incisive┬╗ per eliminare la debolezza strutturale italiana che limita produttivit├á e crescita. E a proposito di crescita, ieri l'Istat ha reso noto che nel terzo trimestre dell'anno il Pil italiano ├Ę salito dello 0,4% rispetto ai tre mesi precedenti, portando la previsione di crescita annua all'1,9%. Nella parte generale del documento su Lisbona che sar├á approvato marted├Č prossimo, si tratta della strategia che mira ad aumentare la competitivit├á Ue entro il 2010, la Commisisone europea sottolinea che l'aumento temporaneo dell'inflazione non deve comportare insostenibili rincorse salariali, in quanto le retribuzioni ┬źdevono riflettere le condizioni locali del mercato del lavoro┬╗. La scheda di cinque cartelle dedicata all'Italia, invece, contiene una promozione (senza trionfalismi) del lavoro svolto dal governo dietro il coordinamento del ministro Emma Bonino, responsabile italiano per Lisbona. Il documento si apre con un allarme per il divario tra Nord e Sud che ┬źnegli ultimi tre anni si ├Ę ulteriormente ampliato┬╗ nonostante le misure per attenuarlo. Le prospettive a medio termine dell'economia italiana, inoltre, continuano ad essere minacciate ┬źdalla debolezza strutturale che porta a bassa produttivit├á e dall'elevato debito pubblico┬╗. Ingenerale, sottolinea la Ue, tra il 2005 e il 2007 sono stati fatti ┬źbuoni progressi┬╗ per aumentare la forza strutturale del Belpaese, anche se il loro ritmo ┬źsembra essere diminuito nell'ultimo anno┬╗. Innanzitutto l'attenzione degli analisti Ue ├Ę rivolta alla previdenza: ┬źL'Italia sta proseguendo gli sforzi per riformare le pensioni in modo da limitare l'espansione della spesa legata all'invecchiamento. Il protocollo sul Welfare ├Ę un ulteriore passo avanti in questa direzione, anche se ritarda l'innalzamento dell`et├á pensionabile per alcune categorie di lavoratori e lascia aperti alcuni puriti cruciali┬╗. Inoltre, per quanto intenda modernizzare la sicurezza sociale e il mercato del lavoro, il Protocollo ┬źnon basta┬╗ per attuare la nuova strategia europea che coniuga maggiore flessibilit├á a pi├╣ assistenza per i lavoratori. Bene il risanamento delle finanze pubbliche, nonostante negli ultimi tempi gli sforzi si siano un p├▓ allentati: in particolare a Bruxelles piace il lavoro fatto per contenere la spesa sanitaria, anche se ┬źservono ulteriori miglioramenti┬╗. Sulla spesa in generale, la raccomandazione ├Ę quella di sempre: ┬źMigliorarne qualit├á ed efficienza e contenerne la crescita┬╗. A piacere, poi, sono le liberalizzazioni. Quelle di energia, servizi pubblici locali (entrambe da adottare in tempi rapidi) ┬źvanno nella giusta direzione┬╗, anche se non bastano per vincere la grande sfida della competitivit├á e dell`ammodernamento dell'industria. Stesso discorso per la class action.





Altri articoli su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Politiche Europee ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Politiche Europee ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Politiche Europee ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info