sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 aprile 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Il Messaggero


“PIU’ RISPETTO PER I CONSUMATORI E PIU’ VOLI BUSINESS”

Il Messaggero - 24 dicembre 2007 Bonino: voterò per chi darà sviluppo, per l’export servono altri voli intercontinentali di Diodato Pirone Roma - «Non avete idea di quante richieste mi vengono rivolte per incrementare i collegamenti da e per l’Italia, dal Qatar, dall’India, dagli Emirati....», sbotta il ministro del Commercio con l’estero Emma Bonino. «Con una svolta al caso Alitalia e incrementando l’efficienza degli aeroporti italiani dobbiamo uscire da questa situazione asfittica sui collegamenti aerei che finisce per comprimere le nostre potenzialità. Per fortuna il made. in Italy sta crescendo a ritmi superiori al 10% ma potrebbe andare ancora meglio se potessimo contare su una rete di collegamenti aerei di livello con l’India, la Cina, il Sud-Africa, l’America Latina». In questo contesto come giudica le offerte formulate per l’Alitalia? «Il governo nella sua collegialità deve ancora occuparsene. E io esaminerò il dossier sulla base di alcuni criteri di base». Quali? «Voterò per l’offerta che garantirà più opportunità ai consumatori e maggiori occasioni di sviluppo. Insomma quello che conterà sono le connessioni per gli italiani ovviamente in quadro di sostenibilità finanziaria». Un modo elegante per dire che due hub sono insostenibili? «lo non conosco Paese europeo che abbia due hub aerei. Mi pare evidente che il traffico commerciale italiano sia in grado di sostenere un solo hub. Poi è chiaro che occorre calibrare la scelta fra Fiumicino e Malpensa nel modo migliore». Ha accennato a maggiori diritti dei consumatori... «Ma certo. La situazione attuale penalizza gli italiani due volte: da una parte con tariffe molto alte sulla tratta Roma-Milano e dall’altra con collegamenti insufficienti sul piano intercontinentale. Anzi...». Anzi... «A ben vedere c’è una terza penalizzazione, forse la più indigesta: il deficit dell’Alitalia che si scarica sulle tasche di tutti anche di quelli che l’aereo Alitalia non lo prendono mai. Un fatto è sicuro: è ora di voltare pagina».





Altri articoli su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info