sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 giugno 2020 
LunMarMerGioVenSabDom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Notizie Radicali


UN'AZIONE RADICALE DI DISOBBEDIENZA CIVILE A NEW YORK

Emma Bonino, presidente del Partito Radicale e Marco Taradash, parlamentare europeo antiproibizionista, furono arrestati il 5 novembre 1990, a New York, dopo aver consegnato ai poliziotti di guardia al Municipio alcuni pacchetti di siringhe sterili. Il 6 novembre si svolse un'udienza preliminare, al termine della quale il giudice propose come pena alternativa un servizio sociale consistente in una giornata di pulizia della metropolitana di Roma. Bonino e Taradash rifiutarono l'accordo e dichiararono la loro disponibilitĂ  a distribuire siringhe sterili ai tossicodipendenti nelle vie di New York. Da qui nacque il processo formale, che si svolse il 15 aprile: il giudice accolse la richiesta di proscioglimento avanzata dall'accusa, chiudendo il processo in pochi minuti e impedendo quindi un dibattimento che avrebbe dato voce alle testimonianze dei numerosi esperti, provenienti dalle cittĂ  europee e americane, dove da anni le autoritĂ  promuovono e finanziano programmi sanitari d'informazione e di distribuzione gratuita di siringhe e preservativi per il contenimento dell'epidemia. Concluso il processo, Bonino e Taradash ripresero la distribuzione di siringhe: furono arrestati e di nuovo il Procuratore della cittĂ  di New York decise di non procedere nei loro confronti, comunicando che nel caso intendessero ripetere ancora un'azione del genere, l'incartamento della polizia sarebbe stato ogni volta archiviato senza essere preso in considerazione. New York conta 250.000 eroinomani, dei quali circa il 70% ha contratto il virus dell'Aids attraverso l'uso promiscuo delle siringhe o, secondariamente, per via sessuale.





Altri articoli su:
[ Droghe ]

Comunicati su:
[ Droghe ]

Interventi su:
[ Droghe ]


- WebSite Info