sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 agosto 2020 
LunMarMerGioVenSabDom
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Il Corriere della Sera


LE LACRIME DI PANNELLA: INTESA GIUSTA

Il Corriere della Sera - 25 febbraio 2008 di Andrea Garibaldi ROMA - Marco Pannella rompe la voce, gli occhi s`inumidiscono, dice che né lui né Sergio D`Elia hanno fatto passi indietro, quando Veltroni ha messo il veto sui loro due nomi. Da non violenti, hanno invece «usato la legalità dell`occupante». D`altronde «Quello vive di "no"». E "quello" è Veltroni, indegno di nome, in quest`assemblea chiamata ad approvare l`inserimento di nove candidati radicali nelle liste del Partito democratico, gruppi unici in Parlamento, una quota del rimborso elettorale. Poi, finito il discorso, Pannella, nel mezzo degli applausi, grida, con affetto, goliardia, paternalismo: «A Wartere!». Si chiude l`ennesima maratona radicale, analisi e confessioni. Pannella non s`è visto mai sabato, è apparso alle 23, quando tutti andavano via, ha parlato oltre la mezzanotte. Ieri ha indirizzato un partito che ancora siede in suo ascolto: «Entro tre giorni mettiamo l`accordo con il Pd nero su bianco». E i delegati - molti erano intervenuti per comunicare insoddisfazione - hanno votato all`unanimità il documento che approva il patto politico-elettorale. La mozione finale parla anche di contenuti: «Rilanciare una radicale riforma dell`economia. della giustizia, delle istituzioni». Nessuna menzione per i temi che danno i brividi ai teodem, ex Margherita: fecondazione artificiale, coppie di fatto, eutanasia. E Pannella a spiegare che non ci sono solo intese elettorali e gruppi parlamentari: «Possiamo anche accettare che i nostri nomi e le nostre bandiere siano vietate, poiché vivono nell`anima, nelle vite, nelle nostre organizzazioni». I radicali non cambiano, da 50 anni. Mutano alleanze, perfino sponda politica, ma fanno battaglie mirate e puntano al risultato. Promette Pannella: «La convivenza con il Pd sarà difficile». Muso duro, per quelli che «diranno la grande fandonia, che ci siamo venduti». E l`ansia della teodem Paola Binetti per i radicali nel Pd e perla candidatura di Veronesi? Pannella suggerisce: «Che aspetta Walter a candidare Riccardi di Sant`Egidio, o Enzo Bianchi, o monsignor Paglia? Ho un lungo elenco di veri credenti, da invitare nel Pd». Candidature. Ieri il ginecologo di Torino Silvio Viale, pioniere dalla Ru486 e della "pillola del giorno dopo", ha precisato di non essersi autoproposto fra i nove nomi che entreranno nelle liste del Pd e ha chiesto al segretario radicale Rita Bernardini di ritirare la polemica nei suoi confronti. Bernardini non ha risposto. Il Partito socialista ha offerto a Viale ospitalità, come già fatto con Pannella.





Altri articoli su:
[ Italia ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Italia ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Italia ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info