sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> La Repubblica


EXPO 2015, MILANO AL RUSH FINALE

La Repubblica - 30 marzo 2008 Domani la decisione. Sfida all'ultimo voto, timori per i "franchi tiratori" di Rodolfo Sala Parigi - Rien ne va plus, domani Milano si gioca il tutto per tutto. In palio c'è l'edizione del 2015 dell'Expo, i rivali da battere sono i turchi di Smirne. Verdetto nel tardo pomeriggio, e lo daranno i 152 delegati del Bureau international des espositions riuniti al Palais des Congrés per assistere all'ultima presentazione dei due progetti e quindi infilare la scheda, segreta, nell'urna. Vince chiprende anche un solo voto più dell'altro. Attesa al cardiopalma, anche se gli ultimi pronostici assegnerebbero a Milano un vantaggio tra i dieci e i venti voti. Un bel pezzo della città che conta è già accorso nella capitale francese. A cominciare da Letizia Moratti, la prima a lanciare due anni fa l'idea di risollevare le sorti di Milano grazie a un grande evento internazionale. Idea condivisa dal presidente della Regione Roberto Formigoni e quello della Provincia Filippo Penati. Ma soprattutto dal governo, che domani sarà rappresentato dal premier Romano Prodi e dai ministri Massimo D'Alema ed Emma Bonino. Gioco di squadra, tutti impegnati a portare a casa il risultato per il "sistema Paese". La Moratti dribbla il pronostico: «Nulla è scontato, si combatte fino all'ultimo». Ma c'è chi sparge ottimismo a manciate. Su tutti, Formigoni: «Continuo ad accarezzare il mio pronostico, che tengo gelosamente in tasca». La miriade di contatti avviata dalla squadra bipartisan per l'Expo dovrebbe aver assicurato a Milano la quasi totalità dei consensi dei delegati africani e dell'America Latina. Ma, Cuba, che avevapromesso il suo voto all'Italia, ora pare averci ripensato: preferirebbe che l'Expo del 2015 non si tenesse in Europa, in segno di ritorsione contro la Ue che insiste sul rispetto dei diritti umani negati dal regime castrista. Un altro esempio a dimostrare che le ragioni della geopolitica alla fine potrebbero contare più della qualità dei due progetti presentati. In Europa sono favorevoli alla candidatura italiana Francia, Gran Bretagna e Spagna. Consensi "trasversali", come insiste il sindaco, arriverebbero dall'area dei Caraibi e dai Paesi arabi. Stanno con Smirne, invece, la Germania (qui conta la fortissima presenza di immigrazione turca), Israele e Grecia. Stati piccoli e grandi, ma pesano tutti nello stesso modo: ogni delegazione esprime infatti un solo voto. A frenare un po` gli entusiasmi ci pensa Bobo Craxi, il sottosegretario che per la Farnesina si è occupato direttamente di Expo: «È peggio dell'elezione del nostro presidente della Repubblica: in politica sai da che parte arrivano i franchi tiratori, in questo caso no». Ma poi aggiunge: «Se dovessimo vincere, sarà grazie alla politica estera di questo governo: a differenza di quello precedente non siamo sdraiati su Bush e questo ha indotto diversi Paesi a scegliere Milano». Neppure Emma Bonino si sbilancia troppo, e a chi le chiede se si senta ottimista risponde così: «Diciamo determinata, ma incrocio le dita». In questi giorni c'è stata qualche scintilla tra i due sindaci protagonisti. I turchi hanno cavalcato alla grande il caso della mozzarella alla diossina, sottolineando che il tema dell'Expo milanese riguarda proprio l'alimentazione del pianeta (loro puntano sulla Salute). Per dire: ieri c'è stata la cena offerta da Smirne ai delegati Bie, e il sindaco della città ha voluto precisare con un sorriso perfido che il menu, a base di kebab, non contemplava mozzarella. Pronta la replica della Moratti: «Una caduta di stile».





Altri articoli su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Italia ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Italia ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Italia ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info