sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> La Stampa


EXPO, LA RICE SI SCHIERA CON SMIRNE

La Stampa - 31 marzo 2008 di Chiara Beria di Argentine Un suo pronostico, presidente, chi vincerà? Jean-Pierre Lafon, l`ambasciatore francese presidente del Bie (Bureau International des Expositions) si schermisce: «Tutte e due le candidature sono forti, hanno pari chance. Madame Letizia Moratti ha fatto un ottimo lavoro e, capisco che per il vostro Paese sarebbe importante riuscire ad avere l`Expo 2015; d`altra parte anche la Turchia ci tiene molto. Smirne sarebbe la prima città del Mediterraneo a ospitare l`Esposizione universale». Place Vendôme, saloni del lussuosissimo hotel Ritz, sabato sera. Il presidente Lafon è tra i 300 ospiti della cena di gala che il comitato Smirne 2015 ha offerto ai delegati Bie. Quattro ministri arrivati da Ankara, belle ragazze in abito lungo; champagne ma anche Coca-Cola per i musulmani. Che carte segrete hanno in mano i turchi per ostentare tanto ottimismo? Sarà Lafon oggi alle 14, al Palais des Congrès, a dare il via all`ultimo atto della sfida per la conquista dell`Expo. «I Paesi votanti sono 152», dice il presidente del Bie dichiarando così chiusa la poco trasparente corsa all`iscrizione al Bureau (quando Milano presentò la sua candidatura le nazioni iscritte erano 98). Prima del voto, gli ultimi appelli con testimonial d`eccezione per Milano: dal premio Nobel Al Gore all`economista Jacques Attali, dal cantante senegalese Yossou N`Dour ad Andrea Bocelli. «Vinca il migliore e il migliore è Milano», il premier Romano Prodi, atteso a Parigi per la votazione, che molto si è speso per vincere questa sfida bipartisan, interpreta al meglio lo spirito combattivo del team italiano che ha dovuto affrontare tanti ostacoli, alcuni davvero imprevisti. «Variabili che sfuggono a ogni logica», li definisce il ministro del Commercio Estero, Emma Bonino. Il 14 febbraio al Forum di Smirne l`ex cancelliere tedesco, Gerard Schroder si era schierato per la città dell`Egeo. «Questa candidatura proverà al mondo intero che la Turchia è un Paese moderno. Un ponte eccezionale tra mondo cristiano e musulmano». In attesa dell`ultima serata per sedurre i coccolatissimi delegati Bie (una sfilata degli abiti di Ferré e il concerto di Elisa) negli ambienti del comitato per Milano Expo sono trapelati retroscena e malumori. Mentre Francia e Spagna sostengono Milano, l`asse Berlino-Ankara è inflessibile. «Sono molto contenta per il sì formale degli inglesi alla candidatura di Milano. Spero che si tirino dietro altre nazioni: in questa partita le cordate esistono», dice Emma Bonino. Domanda: chi l`ha delusa? «L`Europa come sempre», risponde ricordando un preoccupante precedente: pochi mesi fa i Paesi dell`Ue non difesero la candidatura della Polonia per l`Expo intermedia del 2012, vinta da Yeosu, Corea, ora alleata di Smirne. Il ministro degli Esteri Massimo D`Alema, al suo arrivo a Parigi, commenta: «Abbiamo fatto un grande lavoro e abbiamo la coscienza tranquilla». Aggiungendo: «E` importante sottolineare che non si è logorato il rapporto con la Turchia». «E’ l`ennesimo segnale di un problema che, comunque andrà a finire la partita dell`Expo, andrà posto pesantemente», dichiara Roberto Formigoni, governatore della Lombardia. Nelle ultime ore è circolata a Parigi la voce che per ragioni geopolitiche il delegato di Israele voterebbe per Smirne; quanto agli Usa la situazione è ancora più paradossale. La maggiore potenza del mondo, nostra storica alleata, non vota al Bie e, mentre il democratico Al Gore si spendeva per Milano, Condoleezza Rice si sarebbe spesa per la Turchia.





Altri articoli su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Italia ] [ Turchia ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Italia ] [ Turchia ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Italia ] [ Turchia ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info