sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Il Sole 24 Ore


EXPORT EXTRA UE, TRIMESTRE BRILLANTE

Il Sole 24 Ore - 23 aprile 2008 di Vincenzo Chierchia L`export italiano verso i Paesi extra Ue continua a crescere. Anche se a marzo c`è stato un colpo di freno (-6,7% rispetto a febbraio e +0,8% su base annua) il consuntivo dei primi tre mesi dell`anno si chiude con un +11,4% a fronte di importazioni aumentate del 9,3 per cento. Sull`interscambio extra Ue pesa indubbiamente la bolletta energetica. L`Istat segnala infatti che il peso (in valore) di petrolio e gas sul totale delle importazioni è salito nel primo trimestre 2008 al 35,2% rispetto al 29,5% registrato nello stesso periodo dello scorso anno. Inoltre il disavanzo determinato dai prodotti energetici è salito tra gennaio e marzo a quota 15 miliardi e 272 milioni di curo rispetto agli 11 miliardi e 735 milioni dello scorso anno. Al netto dell`effetto prodotti energetici il saldo della bilancia commerciale extra Ue sarebbe stato positivo per 8 miliardi e 402 milioni quest`anno, in progresso peraltro rispetto ai 4 miliardi e 806 milioni dello stesso periodo 2007. A marzo invece la bilancia commerciale extra. Ue ha accusato un deficit di un miliardo e 212 milioni in netto peggioramento rispetto al disavanzo di 877 milioni del 2007. Il consuntivo dei primi tre mesi vede in netto progresso le esportazioni italiane verso il Mercosur (+32,4%), l`area Opec (+24%), la Russia (+21,3%) e la Cina (+1o,2%). In flessione invece le vendite made in Italy sul mercato giapponese: -4,3% nel trimestre e -21,5% nel solo mese di marzo. Per quanto riguarda i settori, l`export meccanico continua a marciare (+3,7% a marzo e +17,1%) nel trimestre, seguito dalle produzioni in metallo (+1,7% e +11,8%) e dall`alimentare (+1,1% e +11,4%); frena il tessile (-2,6% a marzo ma +10,7% nel trimestre). Per il ministro del Commercio internazionale Emma Bonino il made in Italy continua a marciare, sia pure con la zavorra dell`energia, ma nei prossimi mesi ci potrebbero essere nuove frenate.





Altri articoli su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Commercio Estero ] [ Economia ] [ Globalizzazione ] [ Italia ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info