sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Il Sole 24 Ore


MAXI-TAGLIO IN TURCHIA, TASSI GIU' DI 125 PUNTI

Il Sole 24 Ore - 19 dicembre 2008 Ankara - La Banca centrale turca ha tagliato i tassi di 125 punti base, portandoli al 15%, superando le aspettative della vigilia che si spingevano al massimo fino a ipotizzare un punto di riduzione. A far decidere per a un allentamento più forte sono state le minori aspettative di un rialzo dell`inflazione e soprattutto il forte e improvviso peggioramento delle prospettive economiche. Gli analisti considerano la mossa, la seconda in un mese, come una reazione ai timori destati dal profondo deterioramento delle previsioni per la crescita nel 2009, scese dal 5 al 2%, con l`Fmi che si spinge a ipotizzare addirittura un tasso zero. La decisione ha avuto pochi effetti sulla lira che si è attestata su quota 1,5 contro il dollaro da 1,4970 prima dell`annuncio, segno che i mercati avevano previsto la mossa. Il presidente della Confindustria locale, Arzuhan Dogan Yalcindag, figlia del magnate dell`editoria Dogan, in occasione della consegna al vice presidente del Senato italiano Emma Bonino, ieri ad Ankara del premio Bosforo come sostenitrice della Turchia in Europa, non ha mancato di sottolineare la necessità di un accordo con l`Fmi per un prestito stand-by di 20 miliardi di dollari. Anche Mustafa Koc, il maggior industriale turco, partner di Fiat-Tofas, presente alla premiazione, seppure non abbia rilasciato dichiarazioni è apparso preoccupato. La produzione di automobili in Turchia è crollata a novembre del 50% rispetto al mese precedente, mettendo a rischio il settore di maggior traino per le esportazioni. Anche le vendite di auto sono calate del 59% rispetto al mese precedente. Ozelm Gulsen, capo dell`Associazione che raggruppa le aziende dell`indotto, ha detto che ci sono 100mila posti di lavoro a rischio.





Altri articoli su:
[ Allargamento ] [ Economia ] [ Italia ] [ Turchia ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Allargamento ] [ Economia ] [ Italia ] [ Turchia ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Allargamento ] [ Economia ] [ Italia ] [ Turchia ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info