sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 giugno 2020 
LunMarMerGioVenSabDom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> L'Unità


IO CATTOLICA DICO: PER FORTUNA C'E' LA BONINO

L'Unità - 28 gennaio 2010 L'importanza di un buon governo di Paola Ghiotti De Biase Vorrei dare un contributo che valga a chiarire e possibilmente a chiudere l`interrogativo che occupa molti: in che misura la candidatura Bonino è un problema per i cattolici? La facilità, ma in più casi l`entusiasmo, con cui è stata raccolta nell`area di sinistra la proposta Bonino invita alla riflessione sugli effetti generali del rapporto Chiesa politica come si è andato sviluppando in questi anni. Sarebbe stato così anche vent`anni fa? Questo incontestabile favore pare a me l`effetto di quello che un grande amico scomparso, Leopoldo Elia, ha chiamato nella sua ultima relazione, "un riposizionamento della Chiesa" "un interventismo anche politico di carattere identitario", che ha riempito il vuoto lasciato dalla Democrazia cristiana costituendosi come "un grande gruppo di pressione che ha aperto la strada alla formazione di un partito a destra che costituisce una tentazione continua ad utilizzare i suoi voti. La logica con cui la stessa Chiesa si è mossa di fronte a quella che ha ritenuta la sfida principale che la riguardasse, quella della cosiddetta secolarizzazione, è stata assai meno una logica che parlava alla coscienza dei cattolici e assai più una logica dello scambio e del "do ut des"; più impegnata nella difesa di normative formali che nell`analisi dei complessi processi socio-culturali in corso; debole nella critica alla deriva civile del sistema italiano, forte nell`imposizione di principi non negoziabili sul terreno privato e sessuale. Non so se di questo hanno sofferto di più i laici "laicisti" o i credenti conciliari. So che il problema proprio dei cattolici nel Pd non è la candidatura Bonino, è il come riequilibrare quell`effetto negativo con una coerenza anche religiosa trasmissibile e condivisibile anche da altri, come del resto molti stanno facendo. C`è un`altra sfida, anche etica, che la candidatura Bonino pone, una sfida che traversa la storia difficile di tutte le sinistre. Lo strumento principale da usare politicamente è la ricerca della visibilità a ogni costo o la pratica del buon governo? Nel contesto radicale, fin troppo impegnato sulla visibilità, la Bonino (forse perché è una donna?) è proprio quella che ha dimostrato con più efficacia il senso positivo del governare, dell`assumersi responsabilità concrete. E qui la chiave della decisione da prendere. Non è cosa da poco oggi. Di fronte alla latitanza del governo nella crisi economica, dobbiamo esaltare, per il già fatto e per il da fare, la preziosa funzione di supplenza delle regioni, in particolare quelle di sinistra, nell`affrontare i problemi della nuova economia verde, della ricerca, della formazione, nelle politiche sociali e così via. E ricordare che l`astensione è sempre un voto a favore del peggio, una complicità di fatto, non una garanzia di maggiore purezza.





Altri articoli su:
[ Italia ] [ Unione Europea ] [ Vaticano ]

Comunicati su:
[ Italia ] [ Unione Europea ] [ Vaticano ]

Interventi su:
[ Italia ] [ Unione Europea ] [ Vaticano ]


- WebSite Info