sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Il Riformista


BINDI SBAGLIA. IO DIFENDO LA BONINO

Il Riformista - 26 febbraio 2010 di Goffredo Bettini In queste ore la salute di Emma Bonino, donna appassionata e fragile, si sta aggravando. Una vita di battaglie testimoniate anche con il proprio corpo, la rende particolarmente esposta alle conseguenze della mancanza di cibo e di una normale idratazione. Spero con tutto il cuore che la situazione si sblocchi. I1 Partito democratico sta operando in questa direzione. Pier Luigi Bersani si è comportato in modo molto serio. Tuttavia la decisone della Bonino, candidata di un`ampia coalizione per la presidenza della Regione Lazio, ha suscitato più di un commento politico. L`obiezione che, in modo civile, qualcuno ha sollevato riguarda il pericolo che così facendo Emma Bonino ritorni dentro un cliché minoritario, d`estremismo radicale, sottomesso alle logiche del suo partito; perdendo quel profilo espansivo di donna competente, di governo, ferma nei valori ma pacata, misurata, pragmatica. Non sono d`accordo. Certo lo sciopero della fame e della sete è uno strumento tipico della lotta radicale, della storia e del vissuto di quel partito. E’ un metodo che può apparire solitario ed estremo. Ma anche ad esso dobbiamo tante conquiste civili e di libertà che hanno migliorato e arricchito la Repubblica. Ma poi, la vera, questione riguarda il merito della battaglia, più che il metodo. Il merito non ha nulla di partitico, di fazioso; non si riferisce a interessi particolari, a poltrone, a posizioni di potere, o a crociate ideologiche unilaterali. Tutte cose che nutrono ampiamente la politica di cui ci cibiamo. Anzi: la Bonino pone la questione delle regole, del funzionamento della democrazia, della possibilità dei singoli cittadini di essere informati proprio in quanto cittadini e non animatori di lobby. C`è nella denuncia qualche elemento eccessivo? Pazienza: se sono in gioco lo stato di diritto e quella "religione" della Repubblica, oggi così indifesa sotto i colpi dei più forti, dei più furbi, dei più ricchi, i quali spesso dimenticano che il rispetto delle minoranze, fa grande una democrazia. Accanto, però, a obiezioni intelligenti e comunque politiche, sono apparse sulla stampa affermazioni polemiche francamente offensive: Emma Bonino avrebbe addirittura tradito il mandato della coalizione; a conferma di una candidatura sbagliata, stravagante, sleale. In particolare Rosy Bindi ha voluto esternare queste critiche, senza smentirle nelle ore successive. Il mio sentimento va in una direzione completamente opposta: non mi sento affatto tradito da una battaglia che certamente ha lo scopo anche di aiutare il Partito radicale a presentarsi in tutte le regioni, ma che ha, vivaddio, al centro valori, passioni e idee alte e che aiuta un po` tutti a respirare l`aria di una buona politica. Mi sento molto più tradito (e quanta indulgenza abbiamo invece in questi casi!) per un dilagare, in qualche situazione, al di là della decenza: di pratiche politiche particolaristiche, di lotte furibonde attorno alle liste, di campagne per le preferenze che hanno inondato le nostre città di facce con i simboli di partito, ben prima che si decidessero le liste nelle sedi collettive e democratiche. Per questo, dico, teniamoci la Bonino ben stretta, e cerchiamo di far pulizia di certi comportamenti che talvolta ci fanno somigliare ai nostri avversari.





Altri articoli su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Nonviolenza ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Nonviolenza ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Nonviolenza ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info