sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 dicembre 2020 
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> L'Unità


IL PROGRAMMA DI EMMA: “LEGALITA’ E TRASPARENZA”

L'Unità - 16 marzo 2010

Trasparenza. È stata la battaglia con cui si è presentata agli elettori. Ed è la prima cosa che Emma Bonino si impegna a garantire. Se sarà eletta presidente del Lazio, tutto online: anagrafe degli eletti, dei "nominati", a cominciare dai direttori delle Asl, rimborsi spese dei consiglieri e stipendi dei dirigenti, liste d'attesa, beneficiari dei contratti pubblici. E monitoraggio dei servizi ai cittadini, con tanto di sanzioni e incentivi. Così è scritto nel programma presentato ieri. Cinquanta pagine dalla A di Ambiente alla W di Welfare. Passando per la C di Casa, la O di Occupazione e la S di Sanità, con la promessa di rinegoziare i trasferimenti Stato-Regione. Mentre gli impegni per le donne sono sparsi dall'«occupazione femminile» ai buoni taxi per le ore serali, la famiglia, tema al centro del braccio di ferro tra la candidata radicale e i popolari del Pd, lo trovate alla voce Welfare. Con una premessa: «La lotta a tutte le politiche di discriminazione per ragioni di razza o di orientamento sessuale corrisponde a un impegno di carattere giuridico oltre che morale». I servizi saranno rivolti alle «persone» senza «giudicare come si organizzino i loro nuclei affettivi», spiega Emma: è la Carta europea dei diritti dell'uomo che lo dice.





Altri articoli su:
[ Italia ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Italia ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Italia ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info