sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 ottobre 2020 
LunMarMerGioVenSabDom
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Il Riformista


SIMIL-WARHOL L'ALFABETO POP DELLA BONINO

Il Riformista - 18 marzo 2010

di Cinzia Leone

Decisa a battere quella dell'ultimo banco, la quasi giovane e picciona Polverini, la prima della classe Bonino gioca l'operazione simpatia: "Alfabeto Bonino", 160 pagine di ¬ębonineide¬Ľ a cura di Cristina Sivieri Tagliahue per Bompiani. In copertina una Emma molto sorridente e molto warholiana giallo acido e rosa shocking: all'astensionismo pop si risponde con un immagine pop. La dedica "A chi legge ed elegge¬Ľ √® una chiave di lettura e insieme un'indicazione di target. Dalla A di Afghanistan alla Z di Zero, una carrellata di kaywords spiazzanti e addirittura intime. La A di Amore: importanti solo due Marcello Crivellino e Roberto Cicciomessere. "E' stato lui ad andarsene, e io ho sofferto molto. Non riuscivo a farmene una ragione. Ma la vita con me √® sempre stata buona. In quel periodo √® arrivata la nomina a Bruxelles. A quel punto avevo altro a cui pensare". La prima della classe si smentisce, ma mica tanto. Meglio con la B di Ballo. II hoogie-woogie lo impara da suo padre, cos√¨ tango, mazurka e rock lento: grazie a un boogie in abito lungo e paillettes Canale 5, strappa minuti per parlare del Partito Radicale che √® stato per molto tempo un "partito radiofonico". Emmatar ci ricasca ama la politica sopra ogni cosa. La B di Bra nelle Langhe divise equamente tra le melanconie di Paolo Conte e il cibo lento di Carlin Petrini, nasce Emma e ne √® orgogliosa, anche se a Bruxelles una citt√† che in inglese vuol dire reggiseno non la capiscono. "La mia famiglia con le sue radici cos√¨ profonde in me, la mia casa e la mia gente di Bra mi hanno consentito di essere transnazionale senza essere apolide¬Ľ. Piemontese, bocconiana per sfuggire alla provincia, ma sempre con la voglia di tornarci. Transnazionale o no, a Emma, il commesso viaggiatore della politica, non sono bastati gli alberghi e le sedi ufficiali. Studia l'arabo: "√® una lingua molto razionale. Ogni parola ha una radice di tre lettere. Attaccandoci prefissi, suffissi, declinazioni varie fai tutta¬Ľ. Ma il burqa non le va gi√Ļ "Non si possono usare copricapo che rendano impossibile 1`identiticazione nei luoghi pubblici. Il problema religioso non c'√®. Il dover essere riconoscibili √® una regola valida per tutti. quindi non ci sono discriminanti di fede. Accade semplicemente che lo stato si occupa delle regole minime della convivenza tra i cittadini". Si corre alla P per cercare Pannella. "Se √® vero che dietro di me c'√® Marco Pannella? Tra tutte questa mi sembra davvero una cretinata. Gli italiani non sono n√© scemi n√© smemorati. √ą venticinque anni che ci vedono insieme me e Marco, non lo hanno certo scoperto da un mese che lavoriamo insieme". Emma lo liquida in mezza paginetta tutta capoversi per passare a Papa. L'ordine alfabetico non √® un'opinione. Dal buco della serratura di ¬ęAlfabeto Bonino¬Ľ scopriamo che √® tirchia (alla Regione Lazio pu√≤ essere utile) che una grande confidenza con la sua solitudine (in politica pu√≤ fare meno danni che troppi amici), si definisce credente, ma "dipende in che cosa". Fare Future? "Fare Futuro. Italia Futura... ma al presente al qui ed ora. chi ci pensa?`"E poi Internet. L'illegalit√† e la trasparenza. La secchiona in corsa per il Lazio, come tutta la sua generazione, si commuove quando ascolta. ¬ęSapore di sale¬Ľ, ma sparge sale sulla sua rivale dell'ultimo banco, quella che fa casino e non si prepara. I costi della campagna elettorale della Polverini? 2 milioni di euro. Quelli di Emma 500 mila. Zero in diplomazia zero in protocollo e persino orgogliosa dei suoi sessant'anni: ¬ęTrovo che questa sia una bellissima et√†. Scompaiono le insicurezze e le inquietudini senza nome, quelle che possono annientare una giovinezza. Ora se c'√® qualcosa che non va so come si chiama¬Ľ. Alla V, una parola chiave Vincere, "Paura di vincere? Assolutamente no. Anzi, sono pronta a governare. Con quella V. Emmatar o ha la sindrome di Churchill o quella di Victor Vittoria.





Altri articoli su:
[ Italia ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Italia ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Italia ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info