sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 ottobre 2020 
LunMarMerGioVenSabDom
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Il Messaggero


BONINO: “DAL LAZIO PUO’ PARTIRE LA RISCOSSA DEMOCRATICA DEL PAESE”

Il Messaggero - 26 marzo 2010

Ultime ore, frenetiche, di campagna elettorale per Emma Bonino. Questa sera chiuderà con una cena a Ostia, dopo un passaggio a Radio Radicale. Ieri ha rilanciato, ecco quale sarà la mia prima mossa da presidente: «La mia prima proposta di legge sarà proprio quella di rivedere il meccanismo regionale di riconoscimento e calcolo degli stipendi e dei vitalizi dei consiglieri regionale». Ieri pomeriggio era nel Viterbese, prima a Tarquinia, poi a Montalto e qui, oltre a spiegare che «la vittoria sul nucleare è stata vinta, visto che ora non lo vuole più nessuno», ha spiegato: «Mi basta un voto per vincere e mi serve che convinciate i vostri vicini, i vostri amici. Dal Lazio può partire la grande riscossa democratica del Paese». Contemporaneamente, davanti alla sede della Rai, nel tardo pomeriggio, è cominciato il sit-in dei Radicali e del Pd, con il sostegno della Bonino che ha ricordato: «I numeri li abbiamo visti tutti: si passa dalle percentuali bielorusse di Studio Aperto, che riserva a Berlusconi e Pdl oltre il 90% degli spazi, alle performance più sobrie del Tg1 di Minzolini, dove maggioranza e Berlusconi raccattano un misero 55%, contro il 29,9% delle opposizioni. Ora l`Agcom si è svegliata e multa di 100:000 curo il Tgl e il Tg5: il paradosso è che per i servizi del "direttorissimo" e per le invasioni di Berlusconi la multa verrà pagata anche con il nostro canone». Ieri sera, il sit-in è cominciato con duecento persone davanti ai cancelli di. Viale Mazzini, con striscioni e cartelli («Berlusconi, la grande abbuffata di tv»). Ma la giornata di Emma Bonino, ieri mattina, era stata aperta dalla visita all`Idi, Istituto Dernopatico dell`Immacolata, un centro d`eccellenza della sanità della Regione, anche per la ricerca e la formazione. Qui ha incontrato operatori sanitari, medici e infermieri. Ha ricordato: «E` necessario un Piano Socio-Sanitario, elaborato con tutte le parti in causa: medici, infermieri, addetti ai lavori, ma anche famiglie, che stabilisca le priorità: io li chiamo gli Stati Generali della Sanità». Oggi si ricomincia alle 9.30. con un incontro all`Hotel Palatino con i lavoratori della Uil. Per arrivare alla chiusura di questa lunga campagna elettorale, alla sera, a Ostia.

 

 





Altri articoli su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info