sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Il Corriere della Sera


DONNE E NONVIOLENZA: DUE RIVOLUZIONI

Il Corriere della Sera - 8 ottobre 2011

di Emma Bonino

Dire che sono contenta √® banale,¬†ma vero. Sono molto contenta.¬†Perch√© se pure qualche rumore¬†sulla possibilit√† che il premio Nobel¬†per la Pace potesse essere¬†conferito a Ellen c'era, la competizione √® stata¬†difficile fino all`ultimo. Con lei, Ellen¬†Johnson Sirleaf, ho lavorato un po' di anni¬†fa: era mia collega nell'International Crisis¬†Group. Era il periodo in cui era in esilio a¬†Washington, dopo l'arresto e la galera negli¬†anni Ottanta seguiti al colpo di Stato; spinse l'organizzazione a occuparsi di pi√Ļ di Africa¬†e delle dittature.¬†Ma quello che mi fa pi√Ļ contenta √® la motivazione¬†di questo Nobel, che √® rivoluzionaria.¬†Non solo afferma che senza le energie e¬†la creativit√† del 50 per cento della popolazione¬†mondiale non si va da nessuna parte. Ma¬†premia la scelta, da parte di queste tre donne,¬†della nonviolenza declinata in modi diversi,¬†certo, nelle diverse aree del mondo.¬†Da radicale per me √® un principio fondamentale.¬†Infine, e questo si vede soprattutto¬†nella scelta dell'attivista liberiana Leymah¬†Gbowee, si premia la riconciliazione post¬†dittatura. Lei, cristiana, ha fatto un'associazione¬†con le donne musulmane, superando¬†le diversit√† religiose in nome del bene del¬†suo Paese. Mi ricorda, con tutte le diversit√†¬†del caso, il Nobel del '76 attribuito alle attiviste nord√¨rlandesi Betty Williams e Maired Corrigan che avevano fondato l'associazione Women for peace (donne per la pace) con le donne cattoliche e protestanti insieme.¬†Ellen¬†Johnson Sirleaf √® riuscita a riappacificare la Liberia dopo l'era di Taylor. E' stata inflessibile nel chiedere l'estradizione dell'ex presidente, accusato dal Tribunale speciale per la Sierra Leone dei crimini contro¬†l'umanit√†¬†commessi durante la guerra civile in quell'infelice Paese (fomentata dall'allora presidente liberiano Charles Taylor). E ripenso con orgoglio oggi quanto noi radicali con ¬ęNon c'√® pace senza giustizia¬Ľ abbiamo¬†lavorato¬†in sinergia con Ellen, per l'istituzione di quel tribunale ad hoc, cui pochissimi credevano. Da presidente, poi, ha condotto¬†con¬†saggezza e moderazione, cos√¨ come ha¬†fatto¬†anche Mandela per il Sudafrica, la transizione¬†del suo Paese. Ha istituito una commissione¬†di riconciliazione per valutare i crimini commessi e confessati, senza pena di morte, in modo che potesse prevalere la giustizia sulla vendetta nel chiudere un'epoca sanguinosa della Liberia e guardare avanti. Il Nobel di quest'anno √® un riconoscimento¬†a generazioni, culture, provenienze etniche¬†e religiose diverse. Tawalkol Karman √® una ragazza, Leymah Gbowee quasi una quarantenne e Ellen una settantenne.¬†Sono donne che provengono non solo da Paesi e zone del mondo diverse, una √® musulmana, una, Leymah, √® cristiana e Ellen¬†non usa far riferimento pubblico ad alcuna¬†religione. Tawakkol Karman √® un'¬ęislamista¬Ľ con delle contraddizioni positive, non¬†¬†appartiene all'area liberale della primavera¬†araba. Ma √® un'islamista sui generis, non interamente velata, come usa diffusamente in¬†Yemen. Ed √® la prima donna araba, di qualsiasi disciplina, insignita del Nobel.¬†lo spero che le motivazioni di quest'anno¬†facciano riflettere tutto il mondo. Non si √®¬†pi√Ļ premiata la diplomazia (basti pensare ai¬†Nobel di Kissinger o Arafat, ma anche a quello di Martti Ahtisaari, o addirittura a quello¬†a Obama), la soluzione classica dei conflitti.¬†Si riconosce e si premia un elemento diverso: le donne, svantaggiate ovunque nel mondo, in posti dove si √® o si √® stati sull'orlo della guerra civile, con determinata nonviolenza cercano di riportare la legalit√†, il rispetto¬†dei diritti della persona, la democrazia.¬†Ieri dopo aver letto la notizia, passando¬†nei corridoi del Senato, mi sono ritrovata a¬†sorridere ai colleghi maschi, scherzando¬†ma non troppo: ¬ęRassegnatevi e fate di necessit√† virt√Ļ¬Ľ. A noi donne dico: ¬ę√ą un momento importante, facciamone tesoro¬Ľ.





Altri articoli su:
[ Africa ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Liberia ] [ Medio Oriente ] [ Nonviolenza ] [ Unione Europea ] [ Yemen ]

Comunicati su:
[ Africa ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Liberia ] [ Medio Oriente ] [ Nonviolenza ] [ Unione Europea ] [ Yemen ]

Interventi su:
[ Africa ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Liberia ] [ Medio Oriente ] [ Nonviolenza ] [ Unione Europea ] [ Yemen ]


- WebSite Info