sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 dicembre 2018 
LunMarMerGioVenSabDom
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

>> Franfurter Allgemeine


INDEFESSA

Franfurter Allgemeine - 27 agosto 2007 di Hans Joacchin Fischer E adesso ha anche imparato la pazienza: Emma Bonino è la più conosciuta, quella che ha la più grande esperienza e, in fondo, anche la più irrequieta delle donne politiche italiane. Poco tempo fa fece notare in una conversazione: “A volte succede che si fa un passo avanti, e due indietro. E' una cosa che si deve accettare”. Il pubblico fin qui la conosceva per altro: quattro, cinque passi in avanti, per poi, solo contro voglia e semmai di malumore, e senza crederci, cedere alla pressione dei potenti o alla costrizione delle circostanze, di qualche centimetro, per subito già pensare con quale rincorsa riconquistare il terreno perduto. E' cosi che la piccola, gracile Italiana del Nord, con i suoi occhiali fuori moda, nata nel 48 in un paesino a Sud di Torino, ha sempre usato fare: operosa, piena di energia, non si arrende mai davanti al più forte. Ciò che la rende simpatica e che gli porta ammirazione anche da coloro che non la pensano come lei, è che non ha mai preso la politica come un modo per impreziosirsi e non si è mai lasciata incastrare dalle ideologie, per quanto possa essere una classica “sessantottina”. Si è laureata alla Bocconi con una tesi sull’omicidio di Malcom X per poi decidere, non tanto di cambiare utopicamente e verbosamente il mondo, ma di lavorare al fine di non lasciarlo cosi com’è. Da allora si immischia in tutto. (La FAZ ripercorre la sua storia politico-istituzionale, l'ingresso nel Partito Radicale affianco al fondatore storico Marco Pannella. I mandati parlamentari in Italia e al Parlamento europeo.) La lista dei suoi terreni di combattimento (anche con tanto di arresti e pestaggi) è lunga. Divorzio, aborto nell'Italia degli anni '70; pena di morte, diritti dell'uomo e difesa dei dissidenti nel paesi comunisti degli anni '80; droga, lotta all'AIDS, energia nucleare e - soppratutto e da sempre - difesa dei diritti delle donne. Su proposta di Berlusconi, che ne apprezzava abnegazione contro l’oppressione comunista, è diventata nel 1994 Commissaria europea per la difesa dei consumatori, la politica della pesca e la difesa dei diritti umani. Senza rimanere inerme e inefficace nei primi due campi, ha usato il terzo per allargare l'ambito della sua azione: Afganistan e Africa. E da allora non ha mai smesso di difendere l’idea che anche i paesi islamici meritano diritti democratici, che l’Occidente debba aiutarli in questo e che siano proprio le donne a dover essere protette nei paesi africani e arabi. Dal Cairo ha lanciato la sua campagna contro le mutilazioni genitali femminili. Anche questo è un modo di cambiare alcuni paesi musulmani. Ma è cosa che chiede pazienza. Adesso Emma Bonino è Ministro per il commercio internazionale e le politiche europee nel gabinetto di Romano Prodi. En passant fa anche questo.





Altri articoli su:
[ Afghanistan ] [ Africa ] [ Asia ] [ Asia Centrale ] [ Commercio Estero ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Egitto ] [ Islam e democrazia ] [ Italia ] [ Nucleare? No grazie! ] [ Politiche Europee ] [ Unione Europea ]

Comunicati su:
[ Afghanistan ] [ Africa ] [ Asia ] [ Asia Centrale ] [ Commercio Estero ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Egitto ] [ Islam e democrazia ] [ Italia ] [ Nucleare? No grazie! ] [ Politiche Europee ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Afghanistan ] [ Africa ] [ Asia ] [ Asia Centrale ] [ Commercio Estero ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Egitto ] [ Islam e democrazia ] [ Italia ] [ Nucleare? No grazie! ] [ Politiche Europee ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info