sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 marzo 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

NOBEL PACE/BONINO: "UN RICONOSCIMENTO PER IL PASSATO, SPERO UN SEVERO MONITO PER IL PRESENTE ED UN INCORAGGIAMENTO PER IL FUTURO"

Roma, 12 ottobre 2012

Dichiarazione di Emma Bonino, Vice Presidente del Senato

"Il Premio √® senza dubbio un alto e prestigioso riconoscimento al progetto europeo che, nato sulle ceneri di due Guerre mondiali e di un genocidio, si √® basato sulla forza e la visione dell'assunto "mai pi√Ļ guerra tra di noi". Cos√¨ √® stato, e per questo l'Europa e in particolare i padri fondatori¬† meritavano il Nobel gi√† da tempo. Ma la mia valutazione dell'Europa di oggi, con riferimento non solo alla gestione della crisi economico finanziaria, ma¬† in particolare alla difesa dei diritti umani e alla promozione della democrazia e dello stato di diritto,¬† √® molto pi√Ļ sobria, per non dire cupa: immigrati e minoranze hanno difficolt√† ad ottenere diritti esigibili, il contributo all'affermazione della democrazia e della pace alle nostre frontiere - in particolare nella sponda sud - √® stato e continua ad essere irrilevante, in molti paesi nel cuore dell'Europa stessa democrazia e stato di diritto sono messi in discussione, e vedono la recrudescenza di nazionalismi e razzismi vari. La lezione migliore che possiamo trarre da questo riconoscimento non √® una valanga di autocongratulazioni e compiacimenti,¬† ma pensare¬† che si tratti di un¬† riconoscimento per il passato, un monito severo per il presente e un incoraggiamento a fare meglio, per¬† essere all'altezza delle nostre responsabilit√† nei confronti di tutti i cittadini, nessuno escluso, e di re-inventare il nostro presente e il nostro futuro. Per questo¬† rimango una convinta sostenitrice di un'evoluzione in senso federale dell'Unione Europea, quello che preferisco chiamare gli Stati Uniti d'Europa, perch√© non conosco altro metodo per tenere insieme un continente composto da 500 milioni di cittadini provenienti da 27 paesi, in una molteplicit√† di lingue e culture diverse, attraversato da flussi migratori epocali e che possa anche tornare ad esssere un baluardo contro ogni deriva populista e anti-democratica."





Comunicati su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Federalismo ] [ Stati Uniti d'Europa ] [ Unione Europea ]

Rassegna Stampa su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Federalismo ] [ Stati Uniti d'Europa ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Federalismo ] [ Stati Uniti d'Europa ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info