sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 luglio 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

FIDUCIA: SENATORI RADICALI NON PARTECIPANO AL VOTO. GRAVE INSERIRE REGOLAMENTO IMU/CHIESA IN LEGGE

Roma, 29 novembre 2012 - I Senatori Radicali Emma Bonino, Donatella Poretti e Marco Perduca, pur presenti in aula, non partecipano al voto di fiducia sul decreto enti locali perché, su stimolo del Governo, è stato presentato un emendamento per inserire il regolamento sotto la copertura della legge dopo che il 13 novembre scorso il Consiglio di Stato avva negato tale copertura ritendendo che "alcune limitate parti dello schema di regolamento" dovessero esser "ricondotte a coerenza coi principi comunitari, anche allo scopo di evitare il rischio di una procedura di infrazione avente ad oggetto il nuovo atto normativo". 

Il Governo, piuttosto che elaborare meglio il concetto di attività economica, inteso in senso comunitario, ha preferito la scappatoia di "legificare" il regolamento, andando contro le azioni giurisdizionali relative ai possibili aiuti di stato legali all'esenzione del pagamento di tasse da parte della CEI. 

La decisione del Governo si inserisce dopo quella di finanziare lautamente le istituzioni scolastiche parificate, per cui, oltre che ampliare le esenzioni per tutta una serie di attività non caritatevoli o strettamente connesse alla religione, si renderà anche molto più complessi e onerosi gli eventuali ricorsi delle amministrazioni locali. 

Ci si espone quindi a censure in sede nazionale ed europea, dopo la Corte di Strasburgo (sentenza 7 giugno 2011, Agrati ed altri contro Italia) e la Corte costituzionale italiana (sentenza n. 78 del 2012), mancava soltanto la Corte di Lussemburgo a completare il coro di coloro che censurano questo peculiarità tutta italiana.





Comunicati su:
[ Economia ] [ Italia ] [ Unione Europea ] [ Vaticano ]

Rassegna Stampa su:
[ Economia ] [ Italia ] [ Unione Europea ] [ Vaticano ]

Interventi su:
[ Economia ] [ Italia ] [ Unione Europea ] [ Vaticano ]


- WebSite Info