sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 ottobre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

E ORA STATI GENERALI IN DIFESA DELLE DONNE

La Repubblica - 5 maggio 2013

di Concita De Gregorio

Forse ci siamo. Proprio¬†perch√© √® un'epoca¬†in cui essere ottimisti¬†√® insensato, bisogna esserlo.¬†Pi√Ļ flebile √® il tempo¬†pi√Ļ forte la voce e la responsabilit√†¬†di ciascuno. Forse ci¬†siamo.¬†Forse questa volta la violenza quotidiana¬†contro le donne - diffusa, tollerata,¬†alimentata dal dileggio condiviso,¬†dall'abituale grevit√† del lessico,¬†dalle parole prima che dai gesti - ecco¬†forse ora questa vergogna la si pu√≤ guardare¬†negli occhi e chiamarla col suo nome: una¬†colpa collettiva, ognuno si senta offeso.¬†Con grande coraggio Laura Boldrini, presidente¬†delle Camera, ha toccato un tab√Ļ sapendo¬†di farlo, senza paura delle conseguenze.¬†Ha detto: contro le donne l'infamia¬†dell'insulto √® diversa, √® sessista. Anche la¬†minaccia di morte passa dal sesso: dall'umiliazione,¬†dalla sottomissione. Contro le¬†donne corre sulweb un fiume di parole a lutto¬†che il mezzo - la Rete - diffonde velocissimo¬†e in quantit√† incontrollabile. Possono¬†essere a migliaia contro una: difficili da trovare,¬†infidi, nascosti. Fermiamoci a parlarne:¬†una discussione ferma e serena, ha chiesto.¬†Seria.¬†Hanno risposto a decine, poi centinaia,¬†ieri. Le donne che possono cambiare le cose¬†hanno detto: ci siamo. Il ministro Josefa¬†Idem ha annunciato la creazione di un osservatorio sulla violenza contro le donne¬†costituito dai dicasteri di Pari opportunit√†,¬†Interni e Giustizia. Il ministro C√©cile Kyenge¬†ha detto: studiamo unalegge. Hanno detto¬†ci siamo, invarie forme, Emma Bonino, la¬†presidente della Rai Tarantola, il segretario¬†della Cgil Camusso. E poi uomini, tanti. Ecco:¬†uomini. √ą questa la novit√†. Ieri sera lo¬†spettacolo teatrale "Ferite a morte" era di¬†scena a Marsala. Un test di Serena Dandini¬†e Maura Misiti che da mesi si rappresenta in¬†tutta Italia. Monologhi di una Spoon River¬†delle donne uccise. Come Ilaria, Alessandra,¬†Chiara. Le ragazze assassinate negli ultimi¬†tre giorni. Uccise dal malamore, gramigna¬†che si traveste da amore. Da Marsala √®¬†partito un appello al governo. Facciamo subito¬†gli Stati generali sulla violenza contro le¬†donne, anche quella sul web. Subito. Tra i¬†primi a firmare sono stati alcuni uomini.¬†Riccardo Iacona, Gustavo Zagrebelsky,¬†Ezio Mauro, Gianantonio Stella. Poi, certo,¬†tutte le donne che in questi mesi sono salite¬†sul palco di "Ferite a morte". All'ultima replica,¬†a Roma, Laura Boldrini era in sala ad¬†applaudire, Emma¬†Bonino sul palco a recitare.¬†Ilaria Borletti Buitoni dietro le quinte.¬†Se tutta l'energia di quelle sere, di quei palcoscenici¬†si riversasse davvero nell'azione,¬†ecco, allora s√¨. Allora forse ci siamo, questa¬†volta possiamo partire e cambiare davvero.





Comunicati su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Unione Europea ]

Rassegna Stampa su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info