sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 gennaio 2021 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

SIRIA/BONINO: EVITARE CADUTA SANZIONI PER VETI INCROCIATI. IMPORTANTE NON EMBARGO ARMI, MA DECIDERE COSA VOGLIAMO A GINEVRA

Ansa - 27 maggio 2013 - Quello che il consiglio esteri dell'Unione europea "deve evitare" è che "che cada a pezzi, per veti incrociati, l'intera struttura dell'embargo" alla Siria. Lo ha detto Emma Bonino. Arrivando al Consiglio Ue ha auspicato che i 27 lavorino "velocemente" sulla cosiddetta "ipotesi 3", un allentamento dell'embargo sulle armi alla coalizione con criteri e garanzie sui destinatari, ma soprattutto concentrino la discussione su "cosa siamo in grado di fare perché Ginevra sia un successo".  Le notizie arrivate da Istanbul sulle divisioni in seno all'opposizione nella formazione della delegazione che dovrebbe partecipare alla conferenza di Ginevra "non sono buonissime", secondo il ministro degli esteri Emma Bonino. Prima del Consiglio Esteri che dovrà decidere, tra l'atro, il futuro delle sanzioni, Bonino ha osservato che "non è certo molto promettente vederli combattersi tra di loro in modo quasi altrettanto entusiasta rispetto a come combattono sul terreno. Certamente non è dato che dà molta fiducia".





Comunicati su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Medio Oriente ] [ Siria ] [ Unione Europea ]

Rassegna Stampa su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Medio Oriente ] [ Siria ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Medio Oriente ] [ Siria ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info