sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 luglio 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

SELEZIONE AGENZIE 12 GIUGNO

LIBIA/BONINO, L'AMBASCIATORE ERA IN UN'ALTRA AUTO

ANSA – “Ho parlato con l'ambasciatore Buccino. Ieri si trovava a bordo di un'altra auto”. Lo ha detto il ministro degli Affari Esteri Emma Bonino rispondendo ai cornisti sulla bomba esplosa ieri sotto un'auto dell'ambasciata italiana a Tripoli. Del problema della sicurezza in Libia “si parlerà durante la visita a Roma del premier libico Ali Zeidan il prossimo 4 luglio e anche al G8”, ha aggiunto la Bonino.

 

TURCHIA/BONINO: SIAMO IN CONTATTO CON CONSOLATI PER TUTELARE ITALIANI

9Colonne - La Farnesina è stata "in costante contatto" con la nostra Ambasciata ad Ankara e i consolati di Istanbul e Smirne "per assicurare la tutela agli italiani che si trovano in quel Paese". Lo ha detto il ministro degli Esteri Emma Bonino all'inizio dell'informativa urgente alla Camera sulla situazione in Turchia.

 

LIBIA/BONINO, "SITUAZIONE DI GRANDE PREOCCUPAZIONE"

AGI - La situazione in Libia è di "grande preoccupazione": a sottolinearlo è il ministro degli Esteri, Emma Bonino, all'indomani dell'attentato che ha fatto esplodere un'auto diplomatica italiana sotto la sede dell'ambasciata a Tripoli. "Per il momento non direi che sia proprio l'Italia a essere nel mirino", ha aggiunto il capo della Farnesina prima di entrare in aula a Montecitorio per un'informativa sulla Turchia, ma "c'è un dato preoccupante e anche a Bengasi la situazione non è stabilizzata". Bonino ha anche avuto parole di elogio per l'autista che ha sventato l'attentato accorgendosi che c'era un ordigno attaccato al retro dell'auto, a bordo della quale si trovava insieme a un diplomatico. La situazione in Libia sarà al centro del prossimo G8. "Stiamo predisponendo un piano per la sicurezza, in collaborazione con Tripoli e va incoraggiata la decisione del governo libico di far sgomberare le milizie" dagli edifici dello Stato.

 

TURCHIA/BONINO: RADUNI SPONTANEI SENZA GUIDA OPPOSIZIONE

ANSA - Le manifestazioni in Turchia sono sorte in modo “spontaneo”, il partito dell'opposizione si è unito ai manifestanti ma non le ha guidate. Lo ha detto il ministro degli Affari Esteri Emma Bonino nella sua informativa alla Camera.

 

TURCHIA/BONINO: TAKISM NON E' TAHRIR

ANSA – “Piazza Taksim non è piazza Tahrir. E i turchi non sono arabi”. Lo ha detto il ministro degli Affari Esteri Emma Bonino nella sua informativa alla Camera precisando che le manifestazioni in Turchia ricordano più le piazze italiane o quelle di Occupy Wall Street.

 

TURCHIA/BONINO: ITALIA CONTINUA A SOSTENERE ADESIONE UE

ANSA – “L'adesione all'Ue può avere un effetto benefico per la Turchia. L'Italia vuole una Turchia pienamente democratica in Europa”. Lo ha detto il ministro degli Affari Esteri Emma Bonino nella sua informativa alla Camera.

 

TURCHIA/BONINO: ITALIA PER DIALOGO TRA GOVERNO E MANIFESTANTI

AGI - L'Italia è “favorevole all'apertura di un dialogo interno tra governo e manifestanti per soluzioni condivise nell'interesse” della Turchia: lo ha detto il ministro degli Esteri, Emma Bonino, nella sua informativa a Montecitorio sulle proteste contro l'esecutivo turco. Ad Ankara, Smirne e Istanbul, ha aggiunto la titolare della Farnesina, "è in corso il primo serio test per la tenuta democratica della Turchia e per il suo ingresso in Europa".

 

TURCHIA/ BONINO: RICORSO ALLA FORZA E' ESPRESSIONE DEBOLEZZA. ANKARA DECIDA SE VUOLE DIVENTARE UNA DEMOCRAZIA MATURA

ANSA – “L'uso sproporzionato della forza, il fermo di 20 avvocati non è accettabile. Il diritto a manifestare in maniera non violenta è un pilastro irrinunciabile della democrazia”. Lo ha detto il ministro degli Affari Esteri Emma Bonino nella sua informativa alla Camera. “Il ricorso alla forza è un'espressione di debolezza”, ha aggiunto il titolare della Farnesina sottolineando come “l'elemento democratico non si esaurisca in libere elezione. La Turchia deve decidere se vuole diventare democrazia matura”.

 





Comunicati su:
[ Africa ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Libia ] [ Turchia ] [ Unione Europea ]

Rassegna Stampa su:
[ Africa ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Libia ] [ Turchia ] [ Unione Europea ]

Interventi su:
[ Africa ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ] [ Italia ] [ Libia ] [ Turchia ] [ Unione Europea ]


- WebSite Info