sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 settembre 2020 
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

SELEZIONE AGENZIE 18 GIUGNO

SERBIA/BONINO: FAREMO TUTTO PER DATA NEGOZIATI A VERTICE UE

ANSA - L'Italia farà tutto il possibile perché al vertice europeo del 27 e 28 giugno venga fissata una data chiara e precisa per l'avvio del negoziato di adesione con la Serbia. Lo ha detto a Belgrado il ministro degli Esteri, Emma Bonino. Parlando al termine di un colloquio con il collega serbo Ivan Mrkic, il ministro ha sottolineato la necessità di riconoscere le scelte e le decisioni coraggiose della Serbia in fatto di riforme e dialogo con Pristina. "Noi riteniamo che l'accordo del 19 aprile scorso e le misure per la sua applicazione meritino una data certa per l'inizio del negoziato di adesione", ha detto il ministro. "Su questa linea politica lavoreremo per preparare il vertice di fine giugno", ha aggiunto la Bonino, sottolineando che per Belgrado non vi possono essere altre condizioni da parte di Bruxelles.

 

ITALIA-SERBIA/BONINO: RAPPORTI ECCELLENTI

ANSA - Il ministro degli Esteri Emma Bonino, in visita oggi a Belgrado, ha definito "estremamente positivi" i rapporti bilaterali tra Italia e Serbia. "Ciò - ha detto al termine di un colloquio con il collega serbo Ivan Mrkic - è dimostrato dall'ammontare degli investimenti italiani in Serbia e dal volume dell'interscambio commerciale. E' questo un dato importante in una fase di crisi globale nel mondo intero", ha detto Bonino sottolineando come le 700 imprese italiane che operano in Serbia dimostrino l'intensità dell'interscambio. "Ci auguriamo che si rafforzino anche l'interscambio culturale e i rapporti tra le società civili dei nostri due Paesi".

 

TURCHIA/ BONINO: PROTESTE REPRESSE CON VIOLENZA INACCETTABILE

"ABBIAMO BISOGNO DI UN'EUROPA CHE SI MUOVA VELOCEMENTE"

TMNews - Le manifestazioni di protesta contro il governo di Recep Tayyip Erdogan "sono represse con una violenza inaccettabile": √® l'opinione espressa oggi dal ministro degli Esteri, Emma Bonino, durante il viaggio di trasferimento a Belgrado, dove si trova in visita ufficiale. "Se fossimo stati pi√Ļ consistenti sul negoziato" per l'adesione della Turchia all'Unione europea, "aprendo anche il capitolo dei diritti civili, oggi avremmo pi√Ļ leve di intervento", ha sottolineato la titolare della Farnesina, auspicando che "l'Unione europea sappia ricostruire la sua credibilit√† per essere efficace quando succedono queste cose".Secondo il ministro degli Esteri, "come Italia ¬†abbiamo dei compiti da svolgere a casa ma abbiamo bisogno di un'Europa che si muova velocemente". "Abbiamo bisogno che i nostri vicini, a cui √® stato promesso e garantito un percorso, sappiano che l'Europa √® un partner affidabile. Ci vuole molto tempo per conquistare credibilit√†, ma la si pu√≤ perdere anche in una sola notte", ha insistito Emma Bonino.

 

IRAN: BONINO TELEFONA A OMOLOGO SALEHI, FELICITAZIONI PER ELEZIONE ROHANI

CONCORDATO RIAVVIARE DIALOGO BILATERALE TRA DELEGAZIONI A LIVELLO TECNICO

Roma, 18 giu. (Adnkronos) - Il ministro degli Esteri Emma Bonino  ha avuto oggi un colloquio telefonico con il ministro degli esteri iraniano Ali Akbar Salehi al quale "ha espresso le felicitazioni per il felice esito delle elezioni iraniane che ha consentito al popolo iraniano di esprimersi liberamente per l'elezione del presidente Hassan Rohani. Lo riferisce una nota della farnesina. "In un breve scambio di informazioni sulla crisi siriana - si legge nella nota- i due ministri hanno espresso la volontà di operare per una soluzione politico-diplomatica che consenta di porre fine alla  guerra civile e al governo siriano di accogliere le richieste del suo  popolo. I due ministri hanno anche concordato di riavviare il dialogo bilaterale tra delegazioni a livello tecnico".






- WebSite Info