sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 settembre 2020 
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

SELEZIONE AGENZIE - 22 AGOSTO

EGITTO/BONINO: ARMI DI PRESSIONE ECONOMICA UE MOLTO FRAGILI. UE DESTINA 3 MLD, ARABIA E PAESI GOLFO 15. PENSARE ALTRE STRADE

Ansa - Sull'Egitto l'Ue ha condiviso la necessità di "rivedere la politica di cooperazione", salvando i progetti di carattere sociale, ma le nostre armi di pressione economica sono "molto fragili" rispetto ad altri paesi. Così il ministro degli Esteri Emma Bonino a Radio 1, ricordando che l'Ue destina un miliardo di euro in 3 anni, a fronte dei 15 di Arabia Saudita, Kuwait ed Emirati e degli 1,5 in aiuti militari degli Usa. "Quindi è una leva negoziale ultra-fragile" e bisogna usarne di altre, ha aggiunto.

 

EGITTO/BONINO: MUBARAK SCARCERATO? GIUSTIZIA A FINI POLITICI. PROCESSO POCO CONVINCENTE, STESSI DUBBI PER BARADEI

Ansa - "L'intera parte dell'incriminazione di Hosni Mubarak e la fase processuale hanno avuto fasi e procedure veramente poco convincenti". Così il ministro degli Esteri Emma Bonino nel giorno della prevista scarcerazione dell'ex presidente egiziano. "Mi pare che l'utilizzo della giustizia a fini politici si ripeta, come è successo all'inizio degli sconvolgimenti in Egitto", ha aggiunto Bonino, citando anche il caso del dimissionario vicepresidente Mohamed el Baradei, che dovrà rispondere dell'accusa di tradimento.

 

MARO'/BONINO: DOMANI RIUNIONE TASK FORCE CON LETTA. 'ALTRI 4 MARO' NON ANDRANNO IN INDIA, NON E' NECESSARIO'

Ansa - La questione maro' sarà al centro di una nuova riunione della task force con i ministri competenti guidata dal premier Enrico Letta, domani. Lo ha reso noto il ministro degli Esteri, Emma Bonino, a Radio1. Sulle indagini, ha aggiunto, "l'istruttoria si può chiudere anche senza gli interrogatori degli altri 4 militari, anche perché la magistratura indiana ritiene che sarebbero a favore" di Latorre e Girone. In ogni caso, i quattro "non andranno in India" e gli interrogatori "possono farsi altrimenti".

 

MARO'/BONINO: TEMPI RAPIDI PER INDAGINI E VIA A PROCESSO

Agi - E' "possibile" che le indagini della polizia indiana sui maro' italiani accusati della morte di due pescatori "si chiuda senza l'interrogatorio degli altri quattro fucilieri italiani presenti a bordo dell'Enrica Lexie al momento dell'incidente. Lo ha confermato a Radio 1 il ministro degli Esteri Emma Bonino. Anche perché, ha spiegato, "la magistratura indiana pensa che questi altri testimoni sarebbero ovviamente a favore dei maro'". "Dobbiamo lavorare - ha spiegato il ministro - affinché le indagini si chiudano comunque nei tempi previsti e si apra la fase processuale". A tal proposito, ha aggiunto Bonino, domani mattina alle 8:30 si terrà una riunione con il presidente del Consiglio Enrico letta e la task force che segue quotidianamente la vicenda.

 

EGITTO/BONINO: SU AVVISI A TURISTI SERVE COORDINAMENTO UE 'SI E' PROCEDUTO IN ORDINE SPARSO CON PROCEDURE DIVERSE'

Ansa - L'Unione Europea deve assumere una posizione "piu' omogenea" sulla questione degli avvisi ai turisti che si apprestano a visitare zone a rischio sicurezza. Lo ha detto il ministro degli Esteri Emma Bonino a Radio1, ricordando che sull'Egitto nell'ultima settimana si è andati "in ordine sparso". Gli stati membri su questo fronte hanno "procedure un po' diverse e usano linguaggi che hanno implicazioni giuridiche diverse", ha ricordato Bonino, auspicando che a Bruxelles ci sia una "verifica veloce" che porti ad un "coordinamento e ad una posizione più omogenea" dell'Europa.






- WebSite Info