sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 agosto 2020 
LunMarMerGioVenSabDom
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

SELEZIONE AGENZIE - 4 NOVEMBRE

MARO'/BONINO: ALCUNE COSE SI STANNO MUOVENDO,FIDUCIOSA. DOSSIER EREDITATO CON GRANDI CONTRADDIZIONI
Ansa - "Penso che alcune cose si stiano muovendo e in questo senso stiamo lavorando". Così il ministro degli Esteri Emma Bonino si dice "fiduciosa" sull'esito della vicenda dei marò. "Spero di riuscire a portare a buona conclusione un dossier ereditato con grandi complessità e con alcune grandi contraddizioni e alcune farraginosità", ha detto.

MARO'/BONINO: FINALMENTE GOVERNO PARLA CON UN'UNICA VOCE "CON DETERMINAZIONE RIUSCIREMO A SBROGLIARE LA MATASSA"
Ansa - "Sono fiduciosa che, con la cocciutaggine, la capacità di dialogo, la determinazione e la coerenza dell'intero Governo, che finalmente parla con una voce da questo punto di vista, con un unico inviato speciale che fa la spola con l'India, riusciremo a sbrogliare la matassa" della questione dei due marò detenuti in India. Lo ha detto, a Potenza, il Ministro degli Esteri, Emma Bonino. Bonino è fiduciosa anche per il problema "dell'interrogatorio degli altri quattro che ovviamente non rimandiamo in India per essere interrogati. Stiamo lavorando - ha aggiunto - sulle possibili alternative di rogatoria, peraltro previste, questa è la nostra tesi, dalla stessa giurisdizione indiana: spero che questo funzioni". "Non demordiamo - ha aggiunto Emma Bonino - anche da radicali, abbiamo una qualche capacità di tenuta e di durata, e la stiamo mettendo con tutto il Governo proprio su questo dossier e sono fiduciosa - ha concluso - che ne verremo a capo".

IMMIGRAZIONE/BONINO: MEDITERRANEO NON DIVENTI UN CIMITERO
Ansa - Dopo la tragedia di Lampedusa, "c'è maggiore consapevolezza da parte dell'Europa" sul fatto che "la frontiera a Sud non è" una questione che "può essere risolta da Malta o dall'Italia": in questo senso la proposta all'Ue dell'iniziativa "Mare Nostrum" - su un'operazione per contrastare il traffico di esseri umani - nasce dall'idea che "il Mediterraneo non può diventare un cimitero". Così, stamani a Potenza, il Ministro degli Esteri, Emma Bonino.






- WebSite Info