sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 ottobre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

EMMA BONINO PARTECIPA ALLA CONFERENZA ORGANIZZATA DALLA LONDON MIDDLE EAST INSTITUTE

Roma, 23 giugno 2004 - Emma Bonino prenderà la parola domani a Londra alla conferenza “Sfidare le restrizioni: la ridifinizione dei ruoli per le donne nei paesi del Golfo”, organizzata dalla London Middle East Institute allo scopo di procedere ad una messa a punto dei nuovi ruoli femminili emergenti nei paesi aderenti al GCC – Gulf Cooperation Council (Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman, Qatar, Yemen). Infatti, mentre si registra un aumento delle donne nel mondo del lavoro in quei paesi, contestualmente si amplia il loro ruolo nella società e nella vita politica. La divisione tra comportamenti “appropriati” nelle sfera pubblica ed in quella privata è sempre meno netta, mentre sempre più donne assumono responsabilità e , in qualche caso, anche leadership nei settori economici, sociali e, auspicabilmente, anche politici. Alla conferenza parteciperanno esperti, imprenditori e personalità provenienti dai paesi del Golfo, dall’Europa e dagli Usa, come la Principessa Lulwah Al-Faisal (Arabia Saudita), la parlamentare Fakhria Shaban Diari (Bahrein) e Rasha Al-Sabah, vice-ministro per l’Educazione (Kuwait). Emma Bonino interverrà sul tema dei diritti politici e civili delle donne come prerequisito per la democrazia e lo sviluppo, alla luce anche del fatto che il problema principale legato alla loro partecipazione è rappresentato proprio dalla mancanza del diritto di voto in gran parte dei paesi del Golfo. Nel corso della sua visita a Londra, iniziata oggi, Emma Bonino, nella sua veste di membro del Board dell’organizzazione no-profit International Crisis Group, ha anche avuto incontri istituzionali con la autorità britanniche per discutere della crisi politica ed umanitaria in Darfur (Sudan), in previsione di una risoluzione ad hoc del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. In particolare, ha incontrato il ministro degli Esteri Jack Straw e alcuni membri della Commissione Affari Esteri della House of Commons.




Comunicati su:
[ Islam e democrazia ] [ ONU e OMD ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ]

Rassegna Stampa su:
[ Islam e democrazia ] [ ONU e OMD ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ]

Interventi su:
[ Islam e democrazia ] [ ONU e OMD ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ]


- WebSite Info