sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 febbraio 2020 
LunMarMerGioVenSabDom
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

TURCHIA: SULL'ADESIONE DI ANKARA LA MARGHERITA HA LE STESSE POSIZIONI DELLA LEGA?

Roma, 10 dicembre 2004 - "Ieri al Parlamento Europeo la stragrande maggioranza dei deputati della Margherita, e in particolare Vittorio Prodi, Enrico Letta, Alfonso Andria, Patrizia Toia, Paolo Costa, ha sottoscritto tre emendamenti presentati dai colleghi francesi del Partito Democratico, contrari all’apertura dei negoziati con la Turchia. Questi emendamenti di fatto dicono no all’apertura dei negoziati se non a nuove condizioni". Lo ha raccontato a Radio Radicale Emma Bonino, in un collegamento in diretta questa mattina. Una notizia "arrivata davvero come una sorpresa, un fulmine a ciel sereno", spiega l'europarlamentare radicale, "perché io sono relatrice nel gruppo liberale, ne abbiamo discusso, e in quella sede l’onorevole Pistelli è intervenuto per dire che era favorevole al testo che avevo presentato". "Il primo degli emendamenti dice che prerequisito per l’avvio dei negoziati è il riconoscimento da parte dei turchi del genocidio armeno. Il secondo dice che bisogna negoziare non solo l’ipotesi di adesione ma anche quella di una partnership speciale. Il terzo sopprime la proposta di dare il via libera al Consiglio europeo per iniziare i negoziati", ha spiegato la Bonino, che ha anche aggiunto che Pistelli "ha affermato che la firma dei parlamentari della Margherita si deve intendere come ‘tecnica’, apposta solo per consentire ai deputati francesi di presentare la proposta. Io però ho fatto notare a Pistelli che questa posizione non sta in piedi. I colleghi francesi non avrebbero avuto alcuna difficoltà a ‘trovare delle firme’ nell’ambito dell’Europarlamento". "Non so se sia il risultato dell’incontro di ieri, con la nascita del Partito democratico di Bayrou e Rutelli, ma di fatto la Margherita e la Lega si esprimono con gli stessi emendamenti, contro l’apertura dei negoziati. Trovo che sia grave", ha concluso la Bonino.




Comunicati su:
[ Unione Europea ] [ Allargamento ] [ Italia ] [ Turchia ]

Rassegna Stampa su:
[ Unione Europea ] [ Allargamento ] [ Italia ] [ Turchia ]

Interventi su:
[ Unione Europea ] [ Allargamento ] [ Italia ] [ Turchia ]


- WebSite Info