sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 ottobre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

ONU: ANNAN SCEGLIE CANDIDATI PER UNDP, ATTESA PER LA BONINO SI RIDUCONO FINALISTI, ITALIANA VERSO VOLATA FINALE PER UNHCR

Da un lancio Ansa del 22 marzo 2005 Dando seguito alle promesse di maggior trasparenza, le Nazioni Unite hanno annunciato la lista ristretta dei candidati finalisti dalla quale il segretario generale Kofi Annan scegliera' il prossimo capo dell'Undp, l'agenzia dell'Onu per lo sviluppo. Si tratta di un metodo che verra' attuato anche quando, nei prossimi giorni, emergera' la 'short list' per il ruolo di Alto commissario Onu per i rifugiati, una carica per la quale e' in corsa l'italiana Emma Bonino. Fonti vicine a Palazzo di vetro indicano che la Bonino e' entrata nella rosa finale dei candidati a prendere il posto del dimissionario Ruud Lubbers, l'ex primo ministro olandese che ha rinunciato all'incarico sulla scia di accuse di molestie sessuali a una collega. Secondo le indiscrezioni, con la Bonino nella lista ci sarebbero, tra gli altri, il francese Bernard Kouchner, ex ministro, ex capo della missione dell'Onu in Kosovo e fondatore di Medici senza frontiere; l'australiano Gareth Evans, ex ministro degli Esteri e attuale direttore a Bruxelles dell'International Crisis Group (Icg); il danese Soren Jessen-Petersen, attuale numero uno dell'Onu in Kosovo; e lo svedese Hans Dahlgren, dirigente del ministero degli Esteri. L'ufficio del portavoce dell'Onu ha ribadito pero' oggi che non e' stata ancora decisa la data in cui la lista verra' ufficialmente annunciata. L'eventuale incarico alla Bonino, insieme al dibattito sulla riforma dell'Onu all'indomani della pubblicazione del rapporto di Annan, possono essere stati argomenti al centro oggi di un incontro a Palazzo di vetro tra il sottosegretario agli Esteri Giampaolo Bettamio e il vicesegretario generale Louise Frechette. La visita di Bettamio a New York serve anche a preparare quella che fara', a meta' aprile, il ministro degli Esteri Gianfranco Fini. Fred Eckhard, il portavoce di Annan, ha reso nota oggi la lista dei candidati a capo dell'Undp, che conta sei nomi: Fawaz al-Sultan (Kuwait), Kemal Dervis (Turchia), Kaouru Ishikawa (Giappone), Valerie Amos (Gran Bretagna), Hilde Johnson (Norvegia) e Ad Melkert (Olanda). Si tratta di un'innovazione per l'Onu, dove fino a ora il meccanismo delle nomine del segretario generale e' sempre stato coperto da un certo riserbo. Gli osservatori attribuiscono la svolta verso una maggiore trasparenza soprattutto all'entrata in scena, come capo dello staff di Annan, di Mark Malloch Brown, l'attuale numero uno dell'Undp. Eckhard ha spiegato che per il capo dell'Undp, cosi' come per l'Alto comissario che andra' a guidare l'agenzia per i rifugiati (Unhcr), e' previsto un esame delle candidature - con interviste ai diretti interessati - da parte di una commissione di esperti, che indicheranno poi le loro preferenze ad Annan e alla Frechette, per la scelta finale.




Comunicati su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ ONU e OMD ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ]

Rassegna Stampa su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ ONU e OMD ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ]

Interventi su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ ONU e OMD ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ]


- WebSite Info