sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

AFGHANISTAN: BONINO, BISOGNA AIUTARLI IN FASE TRANSIZIONE IO MINISTRO ESTERI?CANDIDATA A NIENTE MA DISPONIBILE A TUTTO...

Da un lancio Ansa del 26 settembre 2005, ore 12:49 Le elezioni in Afghanistan sono state un ''fatto estremamente importante''. Parola di Emma Bonino, capo degli osservatori europei per le elezioni nel paese di Karzai. Intervistata da Radio Repubblica, l'esponente di Radicali Italiani definisce quella consultazione elettorale un grande ''passo avanti'', soprattutto in un paese ''misto, fortemente rurale e con l'80% di analfabeti, ma con una classe politica 'scafata''': il segno che un ''futuro e' possibile''. A una condizione pero', e cioe' che ''continuiamo ad aiutarli in questa difficile fase di transizione. Dobbiamo restare in Afghanistan, con la consapevolezza che si tratta di un impegno a medio-lungo termine e tenendo presente il contesto circostante''. Male ha fatto quindi la Spagna ad annunciare entro il 12 ottobre il ritiro dei 500 soldati impegnati nel paese di Karzai? ''E' stata una decisione molto grave dettata da esigenze interne. Un segnale politico terribile, soprattutto perche' il governo afghano ci chiede di restare''. E alla domanda se Emma Bonino sarebbe disponibile a fare il ministro degli esteri in un governo di centrosinistra, l'esponente radicale non si tira indietro: ''Non sono candidata a nulla ma sono disponibile a tutto, compreso fare sacrifici come quello di vivere tre mesi in Afghanistan, che non e'stato facile''. Un segnale importante, quello di fare una donna ministro degli esteri: ''Si', soprattutto in un paese che non ha mai avuto una donna segretario di partito''.




Comunicati su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Afghanistan ] [ Islam e democrazia ] [ Libertà di religione ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ]

Rassegna Stampa su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Afghanistan ] [ Islam e democrazia ] [ Libertà di religione ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ]

Interventi su:
[ Unione Europea ] [ Italia ] [ Afghanistan ] [ Islam e democrazia ] [ Libertà di religione ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ]


- WebSite Info