sito in fase di manutenzione: alcuni contenuti potrebbero non essere aggiornati
 
 novembre 2019 
LunMarMerGioVenSabDom
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CAMPAGNE
MISSIONI

CERCA:

Ministero degli Affari Esteri

Living together - Combining diversity and freedom in 21st-century Europe [Report of the Group of Eminent Persons of the Council of Europe] PDF DOWNLOAD >>

DOCUMENTARIO DEDICATO DA AL-JAZEERA ALLA LEADER RADICALE EMMA BONINO

Cookie Policy

DA RABAT ACCORDO FRA GOVERNI E SOCIETA' CIVILE SUL RUOLO DEI PARTITI POLITICI E DEGLI ATTORI NON-GOVERNATIVI COME MOTORE DEL PROCESSO DI SVILUPPO DEMOCRATICO NEI PAESI DELLA REGIONE

Rabat, 3 ottobre 2005 - Il Colloquio su Pluralismo Politico e Processi Elettorali, organizzato nella capitale marocchina dai Ministeri degli Esteri d'Italia e Marocco e dall’Associazione radicale Non c’è Pace Senza Giustizia, si è chiuso questa mattina con l'approvazione di una Dichiarazione Finale. Gli oltre quattrocento partecipanti, costituiti dalle delegazioni governative dei paesi della regione e dei paesi del G8 e da attori non-governativi, hanno animato un dibattito ricco di proposte e speranze, in vista della realizzazione di riforme strutturali che conducano all'instaurazione di una società multipartitica e favoriscano la partecipazione popolare al processo di sviluppo democratico. La Dichiarazione Finale riconosce il pluralismo politico come valore universale che anche i paesi del Medio Oriente e Nord Africa devono salvaguardare e rafforzare, creando un quadro di legalità all'interno del quale i partiti e le organizzazioni non-governative possano svolgere liberamente la propria attività. I partecipanti hanno anche sottolineato l'importanza dell'accesso ai mezzi d'informazione come strumento di un'attività politica basata sul confronto fra i diversi attori e il rispetto, nel contesto del processo politico specifico di ciascun paese, dei principi generali relativi alla tenuta di libere elezioni fissati dall'OSCE. Emma Bonino e Gianfranco Dell'Alba, rispettivamente fondatrice e segretario di Non c'è Pace Senza Giustizia, hanno espresso soddisfazione per gli esiti del Colloquio, che per la prima volta ha visto l'adozione di un documento congiunto fra governi e attori non-governativi, che sarà presentato dagli organizzatori al vertice dei Ministri degli Esteri del G8 e dei paesi della regione il 12 novembre prossimo in Bahrain.




Comunicati su:
[ Unione Europea ] [ Islam e democrazia ] [ Libertà di religione ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ]

Rassegna Stampa su:
[ Unione Europea ] [ Islam e democrazia ] [ Libertà di religione ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ]

Interventi su:
[ Unione Europea ] [ Islam e democrazia ] [ Libertà di religione ] [ Diritti Umani, Civili  & Politici ]


- WebSite Info